Categorie
ambiente

Cile: vulcano; pioggia ceneri in Patagonia

Dopo l'eruzione del
complesso vulcanico Puyehue'Cordon Caulle c'e' allerta no – Dopo l'eruzione del
complesso vulcanico Puyehue'-Cordon Caulle, c'e' allerta non
solo in quella zona del sud del Cile ma anche nell'area delle
citta' di Bariloche, in Argentina, a causa della grande
quantita' di cenere caduta per qualche ora nella zona.
Tutta la zona di Bariloche, noto centro turistico della
Patagonia argentina, e' stata colpita da una pioggia di ceneri
che, in pieno pomeriggio di ieri, ha quasi oscurato la citta',
distante un centinaio di chilometri dal complesso vulcanico
cileno.
La stessa situazione si sta vivendo anche in un'altra
localita' turistica argentina, Villa Langostura, che e' ancora
piu' vicina alla zona vulcanica cilena.
Il fenomeno dovrebbe continuare per qualche ora, rilevano gli
esperti locali, precisando che l'area della Patagonia argentina
e' stata particolarmente investita dalle ceneri perche' il vento
soffia proprio dal Cile in direzione di Bariloche e le altre
localita' oltre le Ande.
L'aeroporto di Bariloche rimane d'altro lato chiuso, cosi'
come i valichi andini tra i due paesi. Nel tardo pomeriggio e
nella notte di ieri, le autorita' hanno raccomandato di non
uscire con le auto, mentre nelle farmacie incominciano a
scarseggiare le mascherine per agevolare la respirazione. In
tanti, nelle ultime ore, hanno fatto provvista di cibo e acqua.
Per ordine del governo della presidente Cristina Fernandez de
Kirchner, l'esercito sta preparando l'invio di personale
specializzato, mezzi di trasporto e impianti di acqua potabile,
al fine di assistere la popolazione locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.