Canada, strangolò la figlia perché non portava il velo: pachistano condannato all'ergastolo

Canada, strangolò la figlia perché non portava il velo: pachistano condannato all'ergastolo
canada velo

Aqsa Parvez, la ragazza pachistana uccisa dal padre

In Canada il padre di una pachistana di 16 anni è stato condannato all’ergastolo perché che nel 2007 uccise sua figlia, strangolandola, perché la ragazza si rifiutava di portare il velo islamico. Muhammed Parvez, 63 anni, un tassista originario del Pakistan trasferitosi nel 1999 con la famiglia in Ontario, in Canada, e il figlio Wasqas, 29 anni, proprietario di un’officina meccanica, sono stati entrambi condannati all’ergastolo per l’omicidio di Aqsa Parvez.

La ragazza, da tempo in lite con la famiglia, se ne era andata di casa e aveva detto alle sue compagne di scuola di volersi vestire e comportare come loro. Nello stesso tempo aveva confidato di aver paura della relazione del padre, che invece le imponeva di seguire i dettami imposti dalla tradizione islamica.

Il 10 dicembre del 2007 il fratello di Aqsa, su ordine del padre, si era presentato alla scuola della sorella e l’aveva costretta a seguirlo a casa dei genitori. Qui il padre, in un eccesso d’ira nei confronti della figlia, le era saltato al collo e l’aveva strangolata con le sue mani, per poi chiamare la polizia: “Ho appena ucciso mia figlia, venitemi a prendere”.

Secondo il rapporto di polizia presentati al processo, la madre della ragazza, Anwar Jan, ha dichiarato che il marito ha ucciso la più giovane dei loro otto figli per il suo comportamento ribelle. Il tassista aveva dichiarato nel corso del processo che la sua comunità islamica non avrebbe mai accettato il comportamento della figlia, considerato ribelle. La ragazza era già stata promessa in sposa in Pakistan e la famiglia rifiutava l’idea che, dopo la scuola, si mettesse a lavorare.

Il caso ricorda quello di Sanaa, la ragazza sgozzata dal padre vicino Pordenone che non approvava la sua relazione con un ragazzo italiano. El Kataoui Dafani è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio.

Potrebbero interessarti anche...