Categorie
ambiente

Archeologia, trovata in Armenia la scarpa di pelle più vecchia del mondo: ha 5500 anni

La scarpa del 3500 a.c.

Probabilmente non è bella abbastanza per sfilare su una passerella, ma la scarpa trovata dai ricercatori dell’università irlandese di Cork ha un invidiabile privato: la datazione al carbonio su alcuni frammenti ha rivelato che ha 5500 anni, e secondo lo studio pubblicato dalla rivista Plos è la più antica al mondo fatta di pelle.

Il ritrovamento è avvenuto in Armenia, ai confini con l’Iran, e la scarpa, completa di lacci, è in così buone condizioni che all’inizio i ricercatori pensavano avesse al massimo 600 anni. La datazione al radiocarbonio ha invece rivelato che risale al 3500 prima di Cristo: “Non è chiaro se fosse da uomo o da donna – spiega Ron Pinhasi, che ha coordinato la ricerca – è piccola, equivalente a un 37 odierno, ma è della dimensione giusta per i piedi degli uomini di quell’epoca”.

Le scarpe più antiche mai ritrovate finora sono quelle di due scavi, uno in Missouri e uno in Israele, datate circa 8mila anni fa, ma fatte con delle piante. Quelle ritrovate in Armenia, che invece sono di pelle, hanno anche ‘fatto scuola’ secondo gli esperti, tanto da essere simili ai ‘pampooties’, un tipo di scarpa usata in Irlanda fino alla fine degli anni ’50.  ”In effetti ci sono enormi similarità fra la tecnica di costruzione di questa scarpa e il suo stile e quello di molte altre trovate in giro per l’Europa più tardi – ha aggiunto l’esperto – il che suggerisce che quelle ‘armene’ siano state copiate per i migliaia di anni successivi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.