Vendola boccia Grillo, il suo è linguaggio maschilista

Vendola boccia Grillo, il suo è linguaggio maschilista

BOLOGNA – Pur apprezzando la validita' di alcuni temi sollevati dal movimento di Beppe Grillo, Nichi Vendola ha qualche riserva sul comico genovese, soprattutto per il linguaggio usato e definito dal leader di Sel ''eccessivamente maschilista''. Vendola lo ha detto a Bologna durante un'iniziativa elettorale organizzata all'interno del Mercato delle erbe, a poche ore di distanza dal comizio di Beppe Grillo previsto in piazza Maggiore alle 16. Nella stessa piazza parlera' alle 21 Vendola. ''Mi interessa molto discutere i temi che solleva Grillo e le modalita' che usa – ha spiegato – penso che siano quelli necessari e decisivi, ma non tutti, ad esempio le questioni legate alla liberta' e alla voce delle donne non sono particolarmente sentite anche perche' lui, nel suo linguaggio, a me pare un po' eccessivamente maschilista, un po' tributario diciamo di un codice sessista e machista''. E continuando ha rincarato la dose: ''Il punto e' che i temi giusti che lui solleva hanno bisogno di produrre un dibattito e un approfondimento piuttosto che delle formule magiche e degli atteggiamenti molto simili a quelli del fondamentalismo e integralismo. Francamente capisco l'ansia da cambiamento, ma non penso che il cambiamento possa essere guadagnato attraverso il potere magico delle bestemmie o della rappresentazione semplificata della realta'''. Infine ha concluso scherzando: ''Su questo mi sono perso l'amicizia con Grillo, ma pazienza!''. .

Potrebbero interessarti anche...