Sifia Ashraf, è virale rap indiano contro inquinamento. Nicki Minaj apprezza VIDEO

Pubblicato il 5 agosto 2015 19.11 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2015 19.12

Tags: , ,

di Redazione Ladyblitz
 

K ODAIKANAL (INDIA) – Sofia Ashraf ha deciso di denunciare una multinazionale responsabile dell’alto tasso di inquinamento da mercurio di Kodaikanal, città che si trova nell’India meridionale. Per farlo, Sofia ha deciso di reinterpretare “Anaconda”, un celebre singolo della rapper statunitense Nicki Minaj.

Unilever, questo il nome dell’azienda, aveva insediato a Kodaikanal una fabbrica di termometri chiusa nel 2001. Per quattordici anni l’azienda non ha fatto nulla per decontaminare l’area o aiutare i propri ex dipendenti.

Con “Kodaikanal Won’t” la rapper indiana di 27 anni racconta quanto accaduto nella sua città che sorge nella regione del Tamil Nadu. Su Twitter la collega americana ha accolto con favore la nuova versione ambientalista del suo brano. Il video intanto è diventato virale raggiungendo, su YouTube, un milione e 600mila clic in 6 giorni.