Mariam, genietto che si ritrova con una pagella di tutti zeri

Pubblicato il 8 settembre 2015 18.43 | Ultimo aggiornamento: 8 settembre 2015 18.46

Tags: , ,

di Redazione Ladyblitz
 
Mariam, da genietto a una pagella di zeri: la sua lotta commuove l’Egitto

I L CAIRO – Mariam Malak sognava di poter diventare medico. Per raggiungere il suo scopo, questa adolescente di 17 anni è stata per anni una studentessa modello. Qualche giorno fa ha però letto i risultati dei suoi esami per l’ammissione all’università ed è svenuta dopo aver letto di aver preso zero su cento in tutte le materie. Mariam, nei primi due anni aveva preso prima 96 e poi 98 su 100. E per questo motivo, dopo i primi momenti di sconforto sta ora cercando di dimostrare che i suoi compiti sono stati sabotati da professori corrotti e che lei è vittima di una vera e propria frode.

Il quotidiano egiziano al Ahram sostiene invece che, dopo un’analisi della calligrafia effettuata da una commissione di esperti, i test sarebbero di mano della studentessa. Mariam è andata in tv ed ha mostrato l’incongruenza tra la sua scrittura e quella presente sugli elaborati corretti. Poi si è fatta interrogare in diretta su vari argomenti ed ha risposto correttamente.

In Egitto e in genere nei paesi arabi, a pagare il prezzo della corruzione sono spesso gli studenti più poveri che non hanno “amicizie in alto”, come nel caso di Mariam, la “studentessa zero” che in realtà si è rivelata un osso duro. Si è fatta ricevere martedì scorso dal premier Ibrahim Mahlab, che ha ordinato la creazione di una commissione di inchiesta indipendente e di un nuovo esame calligrafico.  Anche il web ha subito fatto il tifo per lei, con migliaia di post di incoraggiamento e la pagina Facebook “Le lacrime di Mariam” a lei dedicata.

Per molti è diventata “la nuova Malala Yousafzai”, la ragazza pachistana che il 9 ottobre 2012 è stata ferita gravemente da un gruppo di uomini armati solo perché teneva un blog per la Bbc in cui rivendicava i suoi diritti negati, come donna e come studentessa. I talebani autori dell’agguato sono stati liberati e lei ha vinto il Nobel per la Pace. 

Le lacrime di Mariam in televisione (video Corriere Tv):