Cecchi Paone: In Rai non mi facevano lavorare perché lotto per i gay