Tumori, obesità a lungo aumenta rischio cancro per le donne

Pubblicato il 31 agosto 2016 16.00 | Ultimo aggiornamento: 31 agosto 2016 15.12

Tags: ,

 

R OMA – Essere obesi per molti anni aumenta il rischio di tumore, soprattutto nelle donne. L’allarme arriva da uno studio condotto dalla dottoressa Melina Arnold, epidemiologa del Centro internazionale di ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Nello studio, pubblicato sulla autorevole rivista scientifica Plos Medicine, si nota come l’obesità favorisca l’insorgere di cancro nella donna soprattutto se si protrae da tempo. Ogni 10 anni, il rischio può aumentare fino del 17%.

In altre parole, ogni decennio vissuto con il sovrappeso durante l’età adulta aggiunge un 7% al rischio di cancro al seno post-menopausa e un 17% al pericolo di tumore all’endometrio. E le probabilità di ammalarsi crescono ancora di più se il sovrappeso è molto elevato.

La professoressa Arnold ha analizzato, insieme a un gruppo di colleghi di alcune università israeliane e statunitensi, i dati relativi ad un campione di ben 74mila donne di età compresa tra i 50 e i 79 anni, raccolti a partire dal 1990, legati allo studio Women’s Health Initiative (Whi).

Nel gruppo studiato solo il 40% delle donne non era mai stato in sovrappeso e il 30% era stato obeso. I risultati raccolti ed incrociati dai ricercatori hanno dimostrato che un’esposizione precoce e prolungata al sovrappeso aumentava il rischio di gravità dell’ipertensione, la resistenza all’insulina, l’infiammazione cronica, le lesioni del Dna e le modifiche del metabolismo ormonale. Tutti elementi chiave nell’aumento dei rischi di tumori.