Tumori, dopo i 70 anni rischio aumenta del 40%

Pubblicato il 19 ottobre 2015 19.00 | Ultimo aggiornamento: 19 ottobre 2015 18.08

Tags:

di redazione Ladyblitz
 
Tumori, rischio aumenta dopo 70 anni

R OMA – Tumori, il rischio aumenta del 40 per cento dopo i 70 anni. Colpa delle cellule, che sono meno in grado di ripararsi.

Negli over 70il rischio oncologico può essere così anche 40 volte più alto di quello di una persona giovane e 4 volte superiore quello di un individuo di media età (40-59 anni). Lo sottolinea la fondazione ‘Insieme contro il cancro’, che sottolinea come proprio tra gli ultrasettantenni viene diagnosticato il maggior numero di neoplasie (pari al 50% del totale dei tumori). Tra gli uomini la prostata è al primo posto (20%), seguita dal polmone (17%), dai tumori del colon-retto (14%), della vescica (12%) e dello stomaco (5%).

Tra le donne, invece, il tumore più diagnosticato è quello al seno (21%), seguito dal colon-retto (17%), dal polmone (7%), dallo stomaco (6%) e dal pancreas (6%).

La probabilità di sviluppare un tumore in età avanzata è influenzata dall’età: fra i 50 e i 70 anni un uomo ogni 5 e una donna ogni 7 ricevono una diagnosi oncologica. Questo rapporto si riduce nell’età più avanzata (oltre i 75 anni) a un uomo ogni 3 e una donna ogni 5.

In Italia circa 3 milioni di persone che hanno ricevuto una diagnosi di cancro. Di queste il 39% (quasi 900mila persone) hanno un’età compresa tra 60 e 74 anni e il 34% (oltre 750mila pazienti) un’età superiore a 75 anni.

Nello specifico: si stima nel 2015 verranno diagnosticati in Italia circa 48.000 nuovi casi di tumore al seno. Per quanto riguarda il tumore della prostata è attualmente la neoplasia più frequente tra i maschi (20% di tutti i tumori diagnosticati) a partire dai 50 anni di età. Per il 2015 sono attesi circa 35.000 nuovi casi.

Tumore del polmone: nel 2015 sono attese circa 41.000 nuove diagnosi di tumore del polmone (circa il 30% fra le donne). Rappresentano l’11% di tutte le nuove diagnosi di cancro nella popolazione generale (piu’ in particolare, il 15% di queste nei maschi e il 6% nelle femmine).

Tumore del colon-retto: in assoluto il tumore a maggiore insorgenza nella popolazione italiana, con quasi 52.000 diagnosi stimate per il 2015. Tumore dello stomaco: quasi 14.000 nuovi casi di carcinoma gastrico sono attesi nel 2015, attualmente al quinto posto in ordine di incidenza tra gli uomini e al sesto tra le donne. Tumore del pancreas: nel 2015 sono attesi circa 12.500 nuovi casi, circa il 3% di tutti i tumori incidenti tra maschi e femmine.