Stipsi, una pillola con escherichia coli contro la stitichezza

Pubblicato il 1 giugno 2016 13.00 | Ultimo aggiornamento: 1 giugno 2016 11.50

Tags: ,

 
Stipsi, una pillola con escherichia coli contro la stitichezza

S EUL – Una pillola contenente Escherichia coli contro la stitichezza. Queste pillole sono state testate su cento pazienti in un nuovo esperimento condotto in Corea del Sud. E i ricercatori sono sicuri che questo farmaco abbia diversi benefici effetti, compreso quello di aiutare la digestione.

A molte persone capita o è capitato di soffrire di stitichezza in un periodo della propria vita. Nel 15 per cento dei casi, poi, il sintomo persiste, arrivando a quella che può essere definita stipsi cronica, a cui possono aggiungersi sintomi come dolore addominale, sanguinamento e meteorismo, che possono davvero minare la qualità della vita di chi ne soffre.

Una volta che le cause più serie sono state escluse, i pazienti possono migliorare la propria condizione aumentando la quantità di fibre e liquidi nella propria alimentazione. A volte si ricorre ai lassativi, ma in questo caso gli effetti collaterali sono in agguato.

Così si può arrivare ad aver bisogno di qualcos altro, e questa nuova pillola potrebbe essere la soluzione. E’ stata testata su 112 pazienti che soffrivano di stipsi cronica. Il risultato è stato che il batterio è risultato in grado di smuovere il muscolo del colon, aiutando le normali funzioni intestinali. 

L’ESCHERICHIA COLI – L’Escherichia coli è una delle specie principali di batteri che vivono nella parte inferiore dell‘intestino di animali ed esseri umani. E’ necessario per la digestione corretta del cibo.

Esistono diversi ceppi di Escherichia Coli, e alcuni causano intossicazioni alimentari. In natura è possibile trovare centinaia di ceppi  del tutto inoffensivi, tra cui, appunto, quelli che popolano l’intestino degli esseri umani. Alcuni ceppi, invece, sono una causa frequente di infezioni dell’apparato digerente e di quello urogenitale.