Primo trapianto di reni eseguito da robot

Pubblicato il 13 settembre 2016 11.08 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2016 11.09

Tags: ,

 
Primo trapianto di reni eseguito da robot

L ONDRA – Primo trapianto di reni eseguito da robot: è avvenuto in Gran Bretagna, dove delle macchine controllate dai chirurghi hanno portato a termine le operazioni su due pazienti, Siobhan Morris, 42 anni, ed Andy Brooks, 58 anni. Un risultato importante per la scienza, vista l’accuratezza con cui i robot sono stati in grado di eseguire gli interventi, tanto che i pazienti dopo l’operazione per superare il dolore post-operatorio hanno assunto solo paracetamolo, e non morfina.

Morris, che già nel 2007 si era sottoposto ad un trapianto di rene, ha detto di aver sentito “l’80 per cento di dolore in meno rispetto alla prima operazione”.

Andy Brooks, che è stato operato il giorno prima della signora Morris, ha detto: “Il ricovero post-operatorio è stato molto più breve che dopo i trapianti normali. Sono stato operato sabato e domenica già era in grado di alzarmi dal letto e camminare”.

Nizam Mamode, chirurgo specializzato nei trapianti e consulente dell’ospedale Guy’s and St Thomas in cui sono stati eseguiti i due interventi, ha spiegato: “Siamo rimasti sbalorditi dalla differenza nei ricoveri post-operatori. Normalmente un paziente ha bisogno della morfina per tre o quattro giorni. Ma il primo paziente non ha avuto quasi bisogno di cure ed è tornato a casa tre giorni dopo. Questa tecnologia rivoluzionerà i trapianti”.

Il rapido miglioramento dei robot fa sì che queste macchine verranno utilizzate sempre più spesso dal servizio sanitario. E questo presumibilmente non solo nel Regno Unito.