Natale, mangiare senza ingrassare: 5 consigli

Pubblicato il 22 dicembre 2015 16.00 | Ultimo aggiornamento: 18 dicembre 2015 16.02

Tags:

di redazione Ladyblitz
 
Natale, mangiare senza ingrassare: 5 consigli

R OMA – Come sopravvivere al Natale senza ingrassare: se volete sapere come fare ecco qualche utile consiglio. Arriva dalla dottoressa Sara Farnetti, specialista in medicina interna e nutrizionista, che all’Adnkronos ha spiegato come fare per evitare di accumulare chili durante pranzi e cenoni senza rinunciare al piacere della tavola.

  1. VIA GLI ZUCCHERI – Togliendo la frutta (sia fresca sia essiccata sia sciroppata), le patate, il pane e i surrogati, quindi anche grissini e torte rustiche, risparmiamo circa la metà delle calorie del pranzo di Natale.
  2. SPEZZARE I PASTI – Se anche sotto Natale riuscissimo a cavarci le voglie senza concentrare tutto in un pasto sarebbe meglio. Per esempio il panettone possiamo mangiarlo, ma anziché a fine pasto meglio a colazione.
  3. ATTENZIONE AGLI ABBINAMENTI – Da evitare accoppiate come pane e burro o torta e cappuccino, secondo la dottoressa Farnetti.
  4. RIDURRE L’INDICE GLICEMICO – Meglio limitare l’alcol, magari bevendo solo un bicchiere di vino. Oppure pasta, pane e patate. Come spiega la nutrizionista, “mangiare meno zuccheri porta a produrre meno insulina, responsabile del deposito di grasso sulla pancia”.
  5. CENONE PERFETTO – Il pasto perfetto per le feste è composto da un antipasto con verdura amara, per esempio puntarella romana, carciofi crudi, rucola o un piatto di radicchio e noci per limitare l’assorbimento degli zuccheri, favorire la funzionalità del fegato e il drenaggio renale. Quindi un primo e un secondo della tradizione italiana con un contorno di verdure come la scarola con capperi e olive tipica di Napoli, mentre sono da evitare le patate e i derivati del pane, per esempio la torta rustica. Infine, o macedonie e datteri o panettone. Ma l’uno esclude l’altro.