“Morire di noia al lavoro”: ora è una vera e propria patologia