Menopausa, ecco come combattere vampate e altri sintomi

Pubblicato il 4 marzo 2016 15.30 | Ultimo aggiornamento: 4 marzo 2016 15.11

Tags:

 

R OMA – La menopausa può durare 30 anni, un terzo di una vita. E se alcune la vivono con serenità, per altre è un periodo meno facile, come sottolinea la ricerca “Le donne e la menopausa” condotta da GfK Italia per conto di Msd Italia, ripresa da La Stampa, che ricorda alcuni dei disturbi più frequenti delle donne in menopausa: dalle vampate di calore (55% delle donne ne soffre) all’aumento di peso (ne ha esperienza il 40%), dalle conseguenze sul sonno (31%) agli effetti negativi sull’umore (23%), fino alle problematiche legate alla sessualità (secchezza vaginale 29%, calo del desiderio 29%, difficoltà nei rapporti sessuali 11%).

 

Nonostante il quadro difficile solo una donna su quattro cerca una soluzione, soprattutto con terapie ormonali sostitutive o integratori alimentari e prodotti naturali. Ma ci sono anche i farmaci sostitutivi.

Spiega la Stampa:

“Il farmaco è un’associazione tra un modulatore selettivo del recettore degli estrogeni (Serm), il bazedoxifene, ed estrogeni naturali. Il vantaggio è duplice: con gli estrogeni il farmaco mantiene i benefici della terapia ormonale e con bazedoxifene riduce il rischio di iperplasia endometriale. (…) La combinazione di estrogeni coniugati e bazedoxifene permetterà a molte donne in post menopausa, per le quali i progestinici non sono appropriati, l’accesso alla terapia.

Esiste poi la terapia ormonale sostitutiva (Tos) a base di estrogeni e progestinici, in grado di tenere sotto controllo e mitigare gli effetti menopausali. Ma non tutte le donne la tollerano bene.

Adesso, però, c’è una nuova terapia per alleviare i sintomi della menopausa, come spiega La Stampa:

 

“Grazie a un accordo tra Pfizer e Msd, arriva in Italia Duavive, il primo di una classe di farmaci, la Tsec, Tissue Selective Estrogen Complex o Complesso estrogenico tessuto-selettivo, in grado di contrastare in modo efficace i più fastidiosi sintomi menopausali: vampate di calore, sudorazioni notturne e qualità del sonno. Problemi che, secondo l’indagine, compromettono il benessere fisico ma anche la sfera sessuale e la vita di relazione”.