Ipertensione, 3 rimedi naturali contro la pressione alta

Pubblicato il 9 novembre 2016 11.30 | Ultimo aggiornamento: 9 novembre 2016 11.15

Tags:

 
Ipertensione, 3 rimedi naturali contro la pressione alta

M ILANO – Ipertensione: come tenere a bada la pressione alta attraverso l’alimentazione. Ecco alcuni rimedi naturali che possono aiutarci, proteggendo le nostre arterie e il nostro cuore dal rischio di infarto e patologie cardiovascolari. 

L’ipertensione arteriosa del resto è una delle epidemie del secolo: colpisce circa un adulto su due nei Paesi economicamente avanzati ed è una delle maggiori cause di morte, attraverso l’infarto e l’ictus. In Italia quasi una persona su sei ha la pressione alta. E se nei casi più gravi la pillola per la pressione può essere l’unica soluzione, va anche detto che non è risolutiva: la pillola non protegge dall’infarto tanto quando un corretto stile di vita.

Fondamentale è l’esercizio fisico: il sovrappeso, invece, con il grasso che si accumula non solo “fuori”, ma anche internamente, attorno agli organi, è una delle cause dell’ipertensione. Anche l’eccesso di sale fa male. Quindi se si vuole cambiare davvero il proprio stile di vita bisogna iniziare a muoversi, a limitare il sale e a bere più acqua. E a mangiare meglio. Anche introducendo nella propria alimentazione questi tre rimedi naturali contro l‘ipertensione. 

 

AGLIO – E’ ritenuto un vero e proprio farmaco naturale contro la pressione alta e l’aterosclerosi. I suoi effetti sono massimizzati se viene assunto crudo. Il merito è dell’allicina, una sostanza che riduce l’aggregazione delle piastrine, principale fattore scatenante della trombosi, dell’infarto e dell’ictus. Chi non lo ama può assumerlo anche in perle oleose.

BIANCOSPINO – E’ una delle piante usate generalmente anche per calmare e sedare. Proprio grazie al suo potere rilassante è indicato per abbassare la pressione sanguigna. Inoltre è ricco di antiossidanti, sostanze utili contro l’invecchiamento, ed è un vasodilatatore.

ULIVO – Agisce soprattutto sui reni, aiutando a liberarsi dal sale in eccesso e riducendo i livelli di glicemia nel sangue. Solitamente utilizzato insieme al biancospino, è anche in grado di stimolare la vasodilatazione.