Grasse? Sempre affamate? Forse è colpa della solitudine

Pubblicato il 10 agosto 2015 10.00 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2015 01.33

Tags: ,

di redazione Ladyblitz
 
Grasse? Sempre affamate? Forse è colpa della solitudine

N EW YORK – I chili di troppo potrebbero avere una causa che proprio non vi aspettate: la solitudine. A rivelarlo è uno studio condotto dagli psicologi della Ohio State University, che hanno notato come le donne  che si sentono cronicamente sole sono più affamate e trovano i pasti abbondanti meno soddisfacenti.

Secondo i ricercatori questo potrebbe dipendere dal fatto che una fame extra è un modo del nostro organismo per comunicarci che abbiamo bisogno di compagnia, un concetto rinforzato dal fatto che mangiare con l’evoluzione è sempre più diventata un’attività sociale.

Gli studiosi hanno chiesto a 42 donne di restare a digiuno per tutta la notte, offrendo poi loro al mattino dopo una ricca colazione. Il livello di fame è stato valutato misurando i livelli di grelina, l”ormone della fame’, e alle partecipanti allo studio e stato chiesto anche di rispondere a un questionario sulla solitudine, chiedendo quanto si sentissero sole e quanto gli altri le percepissero tali. 

Come previsto, i livelli di grelina sono diminuiti dopo aver mangiato e poi hanno iniziato nuovamente ad aumentare: tuttavia, l’aumento era molto più rapido nelle donne sole, che risultavano avere più fame, anche a fronte di una colazione abbondante.

Dall’analisi è emerso inoltre che il legame stretto tra la solitudine e un forte appetito riguardava quasi unicamente le donne magre, mentre gli effetti erano blandi o del tutto inesistenti in quelle in soprappeso.