Gonorrea sempre più resistente. “Presto incurabile”

Pubblicato il 28 dicembre 2015 17.00 | Ultimo aggiornamento: 28 dicembre 2015 15.28

Tags:

di redazione Ladyblitz
 

L ONDRA – La gonorrea potrebbe presto diventare resistente ad ogni trattamento. L’allarme arriva dal numero uno dei medici inglesi, la dottoressa Sally Davies.

Al quotidiano britannico Daily Mail la dottoressa Davies ha spiegato che è stato diagnosticato un ceppo di questa malattia a trasmissione sessuale che non può essere curato nemmeno con gli antibiotici. Il ceppo è stato trovato per la prima volta lo scorso marzo a Leeds, nel Regno Unito, ma in seguito ci sono stati diagnosi su pazienti a Macclesfield, Oldham e Scunthorpe. In tutti questi casi si è trattato di pazienti eterosessuali.

La gonorrea è la seconda malattia a trasmissione sessuale più diffusa in Europa dopo la clamidia. Tra il 2008 e 2012 il numero di casi è salito infatti del 58%. Il controllo della gonorrea, basato interamente sugli antibiotici, è attualmente messo a rischio dal problema della resistenza agli antibiotici di terza generazione.

Se non curata adeguatamente la gonorrea può provocare problemi per la salute a lungo termine, compresa sterilità e disturbi infiammatori alla zona pelvica delle donne. Nelle donne incinte può persino causare cecità permanente nel neonato.

Nel Regno Unito la gonorrea ha colpito lo scorso anno 35mila persone, di cui la maggior parte non aveva neppure compiuto 25 anni.

(Nella foto, la dottoressa Davies)