Gonfiori, raffreddore…: effetti indesiderati del volo

Pubblicato il 28 settembre 2016 12.00 | Ultimo aggiornamento: 28 settembre 2016 11.42

Tags:

 
Gonfiori, costipazione, raffreddore: effetti indesiderati del volo

L ONDRA – Dalle dita gonfie alla costipazione: ecco che cosa realmente accade al nostro corpo quando siamo in volo su un aereo. Tra i possibili sintomi ci sono raffreddore, gonfiore e persino il rischio di perdita dei denti.

Il Daily Mail traccia un elenco dei possibili effetti indesiderati del volo. E ci sono vere e proprie sorprese. La depressurizzazione della cabina tende a disidratare, in particolar modo la pelle e la bocca, con il rischio di raffreddore. Questo anche perché l’aria così priva di umidità è un ambiente perfetto per la diffusione di malattie. Per questo motivo è importante bere molta acqua ed evitare, invece, alcolici durante il viaggio.

C’è poi la possibilità che durante il decollo e l’atterraggio le orecchie si otturino, provocando una spiacevole sensazione. Persino i denti possono patire degli effetti di un volo. I cambiamenti nella pressione dell’aria all’interno della cabina possono addirittura provocare piccole sacche di aria in bocca che possono portare a problemi dentali. 

Per quanto riguarda poi i polmoni, la decompressione degli aerei può provocare gonfiori che sono particolarmente fastidiosi soprattutto per chi soffre di asma. Può persino provocare complicazioni come lo pneumotorace, ovvero il collasso di un polmone.

In modo simile, lo stomaco si espande con l’altitudine, portando a dolori addominali e costipazione. Per questo i viaggiatori dovrebbero evitare cibi pesanti e bibite gassate. 

Anche piedi e caviglie possono soffrire l’aereo, soprattutto se sono quelli di persone sovrappeso. I passeggeri dovrebbero per questo motivo fare ogni tanto una passeggiata lungo il corridoio, soprattutto se si tratta di voli lunghi, in modo da limitare i problemi dovuti alla ritenzione idrica.