Fare l’amore, i cibi che accendono il desiderio

Pubblicato il 2 ottobre 2015 12.00 | Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2016 15.04

Tags: ,

 

M ILANO – Fare l’amore, i cibi che accendono il desiderio. Non solo ostriche e peperoncino: per stuzzicare il desiderio vanno bene anche alcuni cibi insospettabili, come asparagi e mandorle. A dirlo sono gli esperti di sessuologia ed alimentazioni che si sono confrontati ad Expo in occasione di un incontro su “tavola e letto”.

Urologi, ginecologi e sessuologi sono d’accordo innanzitutto su un punto: per stare bene a letto bisogna partire dall’alimentazione. Consigliati gli asparagi, fonte di vitamina E, da consumare almeno 300-350 grammi a settimana anche cotti, perché stimolano la produzione di ormoni maschili potenziando la funzione sessuale e la fertilità, spiegano gli esperti.

Bene anche le mandorle, invece, sono consigliate perché ricche di antiossidanti e Omega 3, 6 e 12: trenta grammi al giorno hanno un effetto positivo sulla capacità sessuale e riproduttiva dell’uomo. Direttamente dall’Oriente arriva anche lo zenzero, anch’esso ricco di antiossidanti nella dose massima consigliabile di 15 grammi a settimana, che favorisce la produzione ormonale endogena.

Per i cibi nostrani, consigliati la cicoria (fonte di androstenedione, se se ne consumano 250 grammi anche due volte a settimana) e l‘aglio: quest’ultimo contiene allicina, sostanza che aumenta il flusso sanguigno e aiuta persino a combattere l’impotenza soprattutto nei soggetti che soffrono di colesterolo alto. Confermati anche gli effetti afrodisiaci di cioccolato fondente, peperoncino, e ostriche.

Ma ci sono anche cibi ‘nemici’ dell’amore, da cui è meglio stare lontani: ad esempio il caffé, i latticini, gli alcolici, gli insaccati e i cibi fritti: se se ne mangiano troppi possono avere un effetto infiammatorio, soprattutto sulla prostata.