Dormire con la bocca aperta fa male: ecco cosa rischi

Pubblicato il 9 febbraio 2016 13.03 | Ultimo aggiornamento: 9 febbraio 2016 13.03

Tags:

 
Dormire con la bocca aperta fa male: ecco cosa rischi

R OMA – Dormire con la bocca aperta fa male: ecco cosa rischi. Lo sapevate che chi nel sonno respira con la bocca aperta corre una serie di rischi? Uno studio condotto da Joanne Choi, dell’università neozelandese di Otago, ha infatti evidenziato un rischio per la salute del tutto inaspettato dovuto proprio al dormire con la bocca aperta.

“Il nostro studio evidenzia chiaramente che la respirazione attraverso la bocca nel sonno può aumentare il rischio di erosione dello smalto e di carie nei denti” – ha spiegato l’accademica neozelandese – “Abbiamo analizzato il pH orale di dieci volontari che hanno dormito con una pinza sul naso per respirare con la bocca, e abbiamo notato che in media lo avevano decisamente più basso rispetto a chi dormiva respirando con il naso”.

La scelta della misurazione del pH, da parte dei ricercatori, non è affatto casuale. Il pH aiuta a proteggere l’integrità delle mucose, rimuove resti di cibo e batteri, neutralizza gli acidi e permette la rimineralizzazione del dente. A supporto dello studio ci sono anche i dati, che sembrano inconfutabili: la media del pH tra chi dormiva con la bocca aperta era di 6.6 contro il 7 di chi dormiva con il naso, e in alcuni casi si è sfiorato un pH di 3.6, decisamente inferiore rispetto alla soglia di 5.5 sotto la quale lo smalto inizia a demineralizzarsi.