Dormire bene? Meglio mangiare fibre ed evitare zuccheri

Pubblicato il 18 gennaio 2016 12.00 | Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2016 09.58

Tags: ,

 
Dormire bene? Meglio mangiare fibre ed evitare zuccheri

N EW YORK – Problemi a prendere sonno? Forse la colpa è di quello che mangiate. E non parliamo di tè, caffè o cioccolato, che si sa che eccitano e favoriscono l’insonnia. Ma di grassi e zuccheri. Secondo uno studio della Columbia University di New York, infatti, basta un solo pasto ricco di grassi saturi e zuccheri e povero di fibre per dormire peggio, con un sonno più leggero e intermittente e meno riposante.

Lo afferma uno studio pubblicato dal Journal of Clinical Sleep Medicine della Columbia University di New York.

Come ha spiegato Marie-Pierre St-Onge, autore dello studio, alla rivista Journal of Clinical Sleep Medicine,

“il nostro risultato principale è stato che la qualità della dieta influisce su quella del sonno, ma la cosa che ci ha sorpreso di più è stato che un solo giorno di apporto d bmaggiore del solito e con poche fibre può già influire sui parametri del sonno”.

Lo studio ha coinvolto 26 adulti, 13 uomini e 13 donne, di peso normale ed età media 35 anni. Durante cinque notti passate in laboratorio i partecipanti hanno dormito, controllati dagli strumenti, prima dopo tre giorni di dieta decisa da un nutrizionista e poi dopo un giorno di dieta ‘a piacere’. Oltre a influenzare la qualità del sonno, la dieta ha mostrato un effetto sul tempo impiegato ad addormentarsi, 29 minuti per chi aveva mangiato ‘pesante’ e 17 per chi aveva avuto al dieta sana.