Diete e cibi, quali fanno male ai denti: persino le mele…

Pubblicato il 21 luglio 2016 16.30 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2016 15.49

Tags: ,

 
Diete e cibi, quali fanno male ai denti: persino le mele...

M ILANO – Diete, regimi alimentari ipocalorici, eccessi con alcuni alimenti: i modi in cui si possono rovinare i denti sono molti, alcuni insospettabili. Come mordere le mele: secondo il nutrizionista e chef Fabrizio Cadei, infatti, la mela, dal momento che è un cibo zuccherino, può intaccare lo smalto dei denti, spiega Filippo Piva su Wired. 

Come sottolinea Cadei,

“Sin da piccoli ci insegnano a stare attenti ai cibi zuccherini perché possono causare carie, ma in realtà anche gli alimenti acidi sono potenzialmente cariogeni, perché possono intaccare lo smalto e renderlo più debole. Tra questi alimenti figurano numerosi frutti, come gli agrumi o anche la tanto citata mela, insieme con buona parte delle bevande gassate che troviamo in commercio. Indipendentemente che contengano o meno zucchero. L’80% dei problemi dentali più comuni, come carie, ingiallimento e ipersensibilità, possono essere causati dagli attacchi degli acidi presenti in cibi e bevande, anche quelli più sani”.

Quando si mangiano questi cibi, quindi, per neutralizzarne l’effetto negativo sui denti bisognerebbe sciacquare abbondantemente la bocca prima di spazzolare i denti con delicatezza. Nel caso delle bibite, meglio consumarle con cannuccia, cercando di minimizzare il contatto tra liquido e denti.

Ci sono poi alcune diete che sono nocive nel complesso per i denti. Perché un alimento acido può in realtà dimostrarsi non acidificante, mentre regimi nutrizionali sbilanciati possono portare l’organismo in una condizione di ph basso non ottimale per la salute dei denti, come spiega Cadei a Wired:

“Acidificanti possono essere alcuni stili alimentari come le diete iperproteiche, la chetogenica o la Scarsdale, che spesso determinano uno stato fisiologico di chetosi-acidosi. Proprio per questo sono regimi alimentari da considerarsi mirati per specifiche necessità e da applicare per brevi periodi e con il controllo un medico. Quando il corpo va in uno stato fisiologico acido anche la saliva, che normalmente ha un ph che oscilla tra 6,5 e 7,4, diventa acida. E questo può alla lunga andare a intaccare lo smalto, andando a demineralizzare i denti”.

Il consiglio, dunque, è quello di seguire un’alimentazione varia e moderatamente calorica. E la dieta mediterranea si conferma tra le migliori.