Depressione ereditaria: si trasmette anche da nonni a nipoti

Pubblicato il 22 agosto 2016 13.30 | Ultimo aggiornamento: 22 agosto 2016 12.17

Tags:

 
Depressione ereditaria: si trasmette anche da nonni a nipoti

N EW YORK  – La depressione si trasmette, come una eredità. E non solo dai genitori ai figli: anche avere dei nonni che soffrono o soffrivano di disturbi depressivi comporta un maggiore rischio per i nipoti. E’ quanto rivela uno studio condotto presso la Columbia University e il New York State Psychiatric Institute, pubblicato online sulla rivista scientifica JAMA Psychiatry.

E’ noto da tempo che avere genitori depressi aumenti il rischio di disturbi psichiatrici per i bambini, ma non c’erano fino ad oggi sono studi che prendessere in considerazione anche la situazione dei nonni.

Un team di ricercatori guidati da Myrna Weissman ha studiato i casi di 251 nipoti (con una età media 18 anni) e intervistato per diverse volte nel corso del tempo sia i loro genitori sia i loro nonni. Primo a confrontare le tre generazioni, lo studio suggerisce che figli con madri o padri depressi avevano due volte il rischio di soffrire di depressione rispetto a chi aveva genitori senza questo disturbo, ed erano più propensi a dipendenza da sostanze e pensieri suicidi.

Estendendo il confronto alla generazione precedente, gli autori hanno visto che bambini e ragazzi che avevano sia un genitore che un nonno o una nonna depresso avevano tre volte il rischio di diventarlo a loro volta. Lo studio suggerisce l’importanza di indagare la storia familiare di depressione negli adolescenti, non fermandosi solo a quella dei genitori. Si potrebbe così aiutare a identificare coloro che potrebbero trarre beneficio da un intervento precoce.