Correre fa bene alla schiena: meno rischi di ernie del disco

Pubblicato il 12 giugno 2017 09.00 | Ultimo aggiornamento: 9 giugno 2017 09.21

Tags: ,

 
Correre fa bene alla schiena: meno rischi di ernie del disco

C orrere fa male alla schiena? Falso: correre fa bene alla schiena. Il falso mito è stato sfatato da uno studio condotto dalla australiana Deakin University e pubblicato sulla rivista Scientific Reports che ha evidenziato come le persone che corrono regolarmente, anche per pochi chilometri alla settimana, hanno una spina dorsale più sana e meno a rischio di ernie del disco rispetto a chi è sedentario.

I ricercatori hanno reclutato 79 adulti, sia uomini sia donne, due terzi dei quali corridori abituali, che sono stati divisi in tre gruppi sulla base delle distanze percorse: un primo gruppo con le persone che facevano più di 50 chilometri a settimana, un secondo gruppo con quelle che facevano tra 20 e 30 chilometri a settimana e un terzo gruppo con coloro che non correvano.

A tutti è stato dato un accelerometro per una settimana per verificare l’esatta quantità di esercizio svolto, e la salute della schiena è stata studiata con una risonanza magnetica. Nei corridori, indipendentemente dalla quantità di chilometri percorsi, i dischi intervertebrali sono risultati più grandi e con una maggior quantità di fluido all’interno rispetto ai sedentari. “Entrambe queste misure – sottolineano gli autori – sono indice di migliore salute, quindi si può concludere che chi corre ha una spina dorsale più in forma”.

In un altro esperimento i ricercatori hanno studiato dieci persone che camminavano su un tapis roulant, verificando che anche una camminata veloce, a circa sette chilometri all’ora, è sufficiente a garantire dischi più in salute.