Colon irritabile (colite), un aiuto duraturo dalla psicoterapia

Pubblicato il 7 gennaio 2016 17.00 | Ultimo aggiornamento: 7 gennaio 2016 15.53

Tags:

 
Colon irritabile (colite), un aiuto duraturo dalla psicoterapia

W ASHINGTON – Colon irritabile, un aiuto arriva dalla psicoterapia. La sindrome del colon irritabile, anche chiamata colite, è un disturbo che gastrointestinale molto fastidioso che provoca, tra l’altro, sintomi spiacevoli come dolori e crampi addominali, meteorismo, flatulenza, alterazioni della consistenza delle feci, diarrea e stitichezza. Solo negli Stati Uniti colpisce quasi una persona su dieci.

Uno studio condotto dal Vanderbilt University Medical Center, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Clinical Gastroenterology and Hepatology, ha rivelato che la terapia della parola, con l’aiuto di uno psicologo, può aiutare alcuni pazienti che soffrono di questo disturbo.

I ricercatori hanno analizzato 41 studi clinici condotti in Paesi diversi che hanno coinvolto oltre 2.200 pazienti. Dai risultati è emerso che gli effetti benefici della terapia psicologica durano anche dopo 6 e 12 mesi dopo la psicoterapia. Lo studio ha incluso diversi tipi di psicoterapia: dalle terapie cognitive a quelle basate sull’ipnosi. Non sono state riscontrate differenze sui benefici di queste terapie.

Come ha spiegato Lynn S. Walker, autrice dello studio,

“Abbiamo riscontrato che il beneficio moderato che le terapie psicologiche conferiscono a breve termine continuano a lungo termine. Questo è importante perché la sindrome del colon irritabile è una condizione cronica e intermittente per la quale non esiste un buon trattamento medico”.