Colazione per la mente e la creatività: cosa mangiare

Pubblicato il 14 marzo 2016 12.30 | Ultimo aggiornamento: 14 marzo 2016 12.19

Tags: ,

 
Colazione per la mente e la creatività: cosa mangiare

R OMA – Colazione non solo per dare una scossa al metabolismo, ma anche per liberare la creatività. A patto, però, che sia una prima colazione dolce.

Per carburare meglio, spiega una ricerca condotta dall’Università La Sapienza di Roma, sono importanti carboidrati e zuccheri. Come spiega Luca Piretta, nutrizionista e gastroenterologo dell’Università di Roma La Sapienza,

“I neuroni, per funzionare correttamente, devono avere i serbatoi pieni di energia e in particolare di glucosio, che rappresenta l’esclusivo carburante da loro utilizzato in condizioni fisiologiche”.

Dopo il digiuno notturno, quando le scorte di glucosio si stanno esaurendo, è importante ripristinarle con una prima colazione adeguata, indispensabile per mantenere in equilibrio meccanismi endocrini, metabolici e cardiovascolari.

Per questo motivo l’ideale è una colazione “mediterranea”, a base di cereali abbinati a zuccheri a rapido assorbimento. Quindi biscotti o cereali integrali, latte e caffè magari con un cucchiaino di miele o di zucchero di canna, o pane o fette biscottate sono l’ideale: apportano zuccheri a lento rilascio, con un indice glicemico più basso (in particolare se si preferiscono prodotti integrali), che danno energia per tutta la mattina. Oltre al latte, le bevande amiche del “risveglio creativo” sono tè e caffè: la teina aiuta infatti a mantenere la concentrazione, mentre la caffeina aumenta il livello di serotonina e stimola la memoria. Bene anche il cioccolato, che stimola il sistema nervoso centrale e migliora la fantasia.