Cancro al fegato: i sintomi e le cure

Pubblicato il 2 febbraio 2016 13.30 | Ultimo aggiornamento: 2 febbraio 2016 12.01

Tags: ,

 
Cancro al fegato: i sintomi e le cure

R OMA – Cancro al fegato: si tratta di uno dei tumori più pericolosi, perché inizialmente non dà sintomi (per questo motivo viene anche chiamato tumore silenzioso).

Quando la malattia si diffonde, però, iniziano a comparire i sintomi specifici. Tra questi ci sono dolori alla parte superiore dell’addome che possono colpire anche le spalle e la schiena. Altri sintomi sono l’ingrossamento del ventre, la perdita di peso e di appetito, la sensazione di nausea e anche il vomito, la stanchezza, l’ittero (cioè il colore giallo della pelle), la colorazione scura delle urine e la febbre.

Se si hanno tutti questi sintomi, o anche solo una parte, è meglio rivolgersi subito al proprio medico. Questi, una volta accertata la presenza del cancro al fegato,  effettua gli esami che permettono di capire il grado di malignità del tumore e la sua espansione.

Solo a questo punto si può procedere con la definizione della cura, anche se nel caso del tumore al fegato è difficile procedere per via chirurgica, dal momento che questo cancro spesso non può essere rimosso con il bisturi.

In ogni caso è fondamentale intervenire subito: la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi di questo tipo di tumore è piuttosto bassa, proprio perché la diagnosi spesso arriva tardi.