Autismo, disturbi del sistema immunitario delle mamme pesano

Pubblicato il 12 giugno 2016 07.00 | Ultimo aggiornamento: 10 giugno 2016 16.03

Tags:

 

L OS ANGELES – Autismo, i problemi del sistema immunitario delle mamme aumentano il rischio. Mentre tanto si dibatte sul possibile ruolo dei vaccini nell’insorgere dell’autismo, uno studio dell’Università della California ha scoperto che le disfunzioni del sistema immunitario durante la gravidanza sono collegate a un rischio maggiore di avere un bambino autistico con disabilità intellettiva.

La ricerca, condotta utilizzando il data base del Dipartimento di Salute Pubblica della California, mirava a individuare marcatori precoci dell’autismo. Nell’ambito della grande mole di dati disponibili, sono state individuate 184 mamme che avevano avuto figli con autismo unito a ritardo mentale, 201 con figli autistici senza disabilità intellettiva e 428 donne come gruppo di controllo.

I ricercatori hanno esaminato a metà gestazione i livelli nel sangue di 22 citochine e chemochine, proteine del sistema immunitario legate alla presenza di un’infiammazione, tra queste GM-CSF, IL-1alpha, IL-6 e IFN-gamma. Come ha spiegato Judy Van de Water, ricercatore del Mind Institute dell’Università della California e autrice dello studio,

“nelle madri di bambini autistici con ritardo mentale, la presenza di infiammazione durante il secondo trimestre era molto maggiore rispetto a madri di bambini autistici senza disabilità intellettiva”.

Gli autori ipotizzano che le alterazioni nel sistema immunitario durante la gravidanza possono portare ad alterazioni nello sviluppo neurologico del feto in via di sviluppo, che potrebbero in seguito causare il fenotipo alterato all’origine dell’autismo associato a ritardo mentale. “Questo studio, ha spiegato Leonard Abbeduto, direttore del Mind Institute, aiuta a capire di più sulle fonti di variabilità all’interno del disturbo dello spettro autistico”.