Aspirina, 5 buoni motivi per prenderla

Pubblicato il 1 giugno 2016 12.00 | Ultimo aggiornamento: 1 giugno 2016 11.29

Tags:

 
Aspirina, 5 buoni motivi per prenderla

L ONDRA – Dovremmo tutti prendere una aspirina? Forse sì, almeno stando all’elenco di benefici che questa piccola compressa dà. Il Daily Mail li elenca tutti, e c’è di che stupirsi.

  1. EMICRANIA – Forse non tutti sanno che l’aspirina va bene anche per alleviare i sintomi del mal di testa. L’aspirina, infatti, appartiene alla classe di farmaci chiamati antinfiammatori non steoidei, come l’ibuprofene, ed è indicata contro tutti i dolori.
  2. ATTACCHI CARDIACI – Di recente stanno emergendo le proprietà di questo farmaco sul sangue: infatti l’aspirina è, a suo modo, un fluidificante del sangue, in grado di ridurre le piccole placche che causano gli infarti.
  3. TUMORI – Recenti studi hanno dimostrato che l’aspirina aiuta anche a proteggere da alcune forme tumorali, in particolare quello alla prostata, il cui rischio può venire persino dimezzato.
  4. PICCOLI INFARTI – Un altro studio dell’Università di Oxford ha dimostrato che questo farmaco è in grado di ridurre anche gli episodi di micro-infarti che possono capitare, soprattutto in seguito ad eventi scioccanti
  5. TROMBOSI IN GRAVIDANZA – Questa proprietà è utile soprattutto alle donne. Sempre grazie alla capacità di fluidificare il sangue prevenendo le placche, l’aspirina riesce a diminuire il rischio di trombi nel sangue. Soprattutto se combinata ad iniezioni di eparina in gravidanza riduce il pericolo di problemi per il feto.

Ma ci sono anche delle controindicazioni…

  1. EMOFILIA E BAMBINI – Proprio per la sua capacità di anti-coagulante, la aspirina va evitata nei soggetti emofiliaci e con problemi di coagulazione. Anche per i bambini l’uso va limitato.
  2. CHI SOFFRE DI FIBRILLAZIONE ATRIALE Anche in questo caso c’è il rischio di sanguinamenti, e così anche i benefici di una riduzione del tasso di infarto svaniscono.