Dieta: consigli psicologici per perdere peso e non riprenderlo

Pubblicato il 18 novembre 2016 13.32 | Ultimo aggiornamento: 18 novembre 2016 14.43

Tags:

 
Whole 30, dieta migliore della Plank: meno 10 kg in 1 mese

R OMA – Dieta: consigli psicologici per perdere peso e non riprenderlo. Se sei una di quelle persone che ha più volte ha cominciato a fare una dieta ipocalorica per perdere qualche chilo di troppo e non sei riuscita a superare i primi giorni ed hai interrotto, se hai iniziato il lunedì ed il martedì avevi già smesso , oppure stai aspettando il prossimo lunedi per cominciare, ma non sai quale lunedì sarà… bè forse è meglio che leggi le prossime righe!

Metodo, motivazione ed equilibrio sono tre fattori decisivi che permettono il raggiungimento dell’obiettivo di perdere peso e cosa più importante di non riprenderlo. Il fallimento di una dieta è da imputare al fatto che il fisico non si è ancora abituato al nuovo regime alimentare e di conseguenza lancia in continuazione i segnali della fame al cervello. Questa situazione porta molto spesso a nervosismo e stress, tanto che a volte si ricomincia a mangiare, anche più di prima, per ritrovare la serenità, in questi casi l’uso di melatonina per migliorare la qualità del sonno ed altri integratori possono rappresentare un valido aiuto.

Per portare avanti con costanza quello che ti sei prefissata devi seguire questi semplici consigli indispensabili per seguire un programma dietetico senza soffrire troppo e fino in fondo:

  • Ricorda quali motivi ti hanno spinto ad iniziare la dieta: immaginati con quel vestito che ti piace tanto, ma ora è stretto!
  • Tieniti occupata al massimo per tutta la giornata e organizza con cura anche il tempo libero per non avere momenti vuoti che potresti riempire pericolosamente con il cibo.
  • Circondati di cose belle: un ambiente curato aiuta a vivere meglio i piccoli stress quotidiani, basta un diffusore di essenze in ufficio o nel luogo della casa che frequenti di più, dei vasi di fiori alla finestre o un mazzo di fiori recisi sul tavolo o qualsiasi altra cosa che ti procuri serenità.
  • Evita per quanto possibile inviti a cene ed aperitivi almeno fino a quando non sarai in grado di gestire le “tentazioni”.
  • Se poi ti capita di cedere, a patto che siano situazioni occasionali, non vivere come se fosse una tragedia, proponi a te stessa che non cadrai più in tentazione e naturalmente continua la dieta. Non fare l’errore di dire “tanto ormai..” perché inevitabilmente arriverai a mangiare molto oltre il consentito inficiando tutti i risultati raggiunti.
  • Infine cerca di volerti bene: concediti del tempo per te stessa o fatti un regalo, questo ti aiuterà a gratificarti e ti manterrà in riga verso la dieta!

di Emanuela Scanu