Sesso, 5 cose che le donne pensano mentre lo fanno

Pubblicato il 19 gennaio 2016 18.09 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2016 15.16

Tags:

 

R OMA – Che cosa pensano le donne mentre fanno sesso? Per quanto bello, dolce e romantico sia, anche fare l’amore può far nascere dei pensieri. Questo non significa che la partner non sia presa: la mente può vagare durante l’atto e arrivare a svagarsi perché si è in una fase di particolare rilassamento. Sia chiaro, c’è anche la possibilità che la donna stia di fatto pensando a un altro, può succedere. Detto in altre parole: l’eccezione conferma la regola. Ecco alcune cose che possono pensare le donne mentre lo fanno:

1)Penserà che sono grassa? Il problema dei problemi. A questo si associa l’altra grande perplessità: vedrà la mia cellulite? Partiamo dal presupposto che non esiste un solo punto di vista maschile. Ebbene sì, chi dice il contrario, mente. Esistono uomini attenti a questi particolari, così come quelli che vanno oltre. D’altra parte chi è attento alla propria forma fisica, perché dovrebbe chiudere un occhio sulla propria partner? Questo vale soprattutto nella fase precedente all’atto, quando c’è la possibilità di scrutarsi l’un l’altro. Vero è che la maggio parte degli uomini dichiara di sentirsi talmente preso dalla situazione da non badare ad alcuni dettagli quali il chilo di troppo messo su nelle settimane di festa.

2)Sta sbagliando punto. Mettiamola così: il piacere femminile non è meccanico, va alimentato accuratamente. Muoversi in una direzione piuttosto che in un’altra potrebbe rovinare tutto. Spesso le donne non fanno presente questo problema, preferendo tacere, impaurite dalla possibilità di essere giudicate troppo scostumate. Sembra tuttavia che con l’avanzare dell’età, la pretesa di essere soddisfatte aumenti così come la capacità di comunicare con il partner.

3)Tra quanto finisce? Eh già, il sesso è una cosa piacevole ma non per chi va di fretta. Con la vita frenetica che molte persone conducono, donne in primis, lo spazio per lasciarsi andare al piacere è minimo. Anzi, per qualcuna diventa proprio un problema. Non è detto che il partner percepisca questa situazione ed ecco che c’è chi attende con ansia la fine del rapporto.

4)Mi preparo a fingere. Secondo quanto riferito dall’Ansa, quasi otto milioni di donne hanno problemi sessuali: circa 4 milioni e mezzo lamentano anorgasmia, due milioni e mezzo disturbi del desiderio, due milioni provano dolore al momento della penetrazione, mentre circa un milione soffre di vaginismo. A dirlo è l’Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani (AOGOI) che, insieme la Società Italiana di Urologia (SIU). Perché si finge? Difficile stabilirlo, ci possono essere problemi di varia natura. Uno di questi è l’ansia, tra gli inibitori del desiderio. In altri casi, è colpa della mancanza di complicità sotto le lenzuola.

5)L’ultimo caso, il più temuto dal partner: lei sta pensando ad un altro. In questo caso c’è poco da fare. Probabilmente lui non se ne accorgerà mai. I pensieri possono essere focalizzati altrove per diversi motivi: si è in crisi e a quel punto nel momento in cui si fa l’amore, scatta automatico il processo di immaginarsi con l’altra persona. Oppure, più semplicemente, sale alla mente un ricordo (legato a una determinata situazione o location), che si limita ad essere tale. Niente di grave insomma, solo un momento di disattenzione.