Impotenza, la dieta mediterranea combatte eiaculazione precoce

Pubblicato il 8 giugno 2015 17.00 | Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2016 12.14

Tags:

 

NAPOLI – La dieta mediterranea aiuta a combattere l’impotenza. A sottolinearlo sono gli andrologi riuniti al Congresso nazionale di Napoli. In particolare il dottor Giorgio Franco, presidente della Società italiana di urologia, sottolinea come l’alimentazione influisca sull’erezione. 

Oltre ad una sana dieta per combattere le disfunzioni erettili c’è un farmaco italiano inibitore della fosfodiesterasi, l’Avanafil, che contrasta soprattutto l’eiaculazione precoce. Spiega Franco:

“Possiamo ipotizzare che un mix di made in Italy tra una dieta mediterranea, ad esempio una buona pizza margherita, e il farmaco italiano uscito sul mercato da un anno che è un inibitore della fosfodiesterasi, l’Avanafil, diano buoni risultati combinati”.

Il buon sesso comincia anche a tavola, dunque, nella prevenzione, mentre per chi soffre della patologia erettile si allarga la possibilità di scelta dei farmaci. Continua Franco: 

“I dati  mostrano che gli italiani sono un popolo che mangia bene, il tasso di obesità è uno dei più bassi delle nazioni sviluppate. In generale il maschio italiano si cura, ma ancora c’è molto da lavorare sui disturbi andrologici: ancora oggi il lasso di tempo a quando il paziente avverte i disturbi e va dal medico è lungo, si parla di uno due anni, ma qui ancora ci sono dei problemi culturali da superare. Per la donna è normale andare dal ginecologo, mentre l’uomo rifugge ancora la visita specialistica”.