Il re del Belgio permette al nipote di sposarsi…dopo le nozze

Pubblicato il 2 dicembre 2015 17.28 | Ultimo aggiornamento: 2 dicembre 2015 12.30

Tags:

di redazione Ladyblitz
 

R OMA – Il re del Belgio, Filippo, ha dato (finalmente) il permesso al nipote di sposarsi…ben 15 mesi dopo le nozze.

Sembra un’usanza d’altri tempi eppure il nipote del re, Amedeo, (figlio della sorella del re, Astrid), ha dovuto chiedere il permesso allo zio per poter sposare la nobile italiana Elisabetta Rosboch. Così facendo non ha perso il suo posto nella linea di successione al trono.

Le nozze tra Amedeo ed Elisabetta, giornalista, si sono celebrate nel luglio del 2014 nella bellissima chiesa romana di Santa Maria in Trastevere. La cerimonia privata, con tutti i reali del Belgio presenti, ha visto tra gli invitati anche John Elkann e Lavinia Borromeo.

Trastevere è uno dei quartieri più caratteristici di Roma. Le sue vie strette e pittoresche attirano da sempre l’interesse di turisti di tutto il mondo e i reali del Belgio non hanno perso occasione per godere dello charme magico di Trastevere. Roma, infatti, è la città natale della sposa, il cui nome completo è Elisabetta Maria Rosboch von Wolkenstein.

Amedeo e Elisabetta hanno coronato una relazione che dura da 5 anni.

 

Immagine 1 di 7
  • Amedeo principe del Belgio, matrimonio a Trastevere con Elisabetta Rosboch

Immagine 1 di 7