David Bowie, a luglio settimana di eventi tra cinema e arte

Pubblicato il 16 giugno 2016 09.52 | Ultimo aggiornamento: 16 giugno 2016 09.52

Tags:

 
David Bowie, a luglio settimana di eventi tra cinema e arte

P er celebrare genio e talento di uno degli artisti più amati di tutti i tempi, scomparso il 10 gennaio scorso, dall’11 al 17 luglio arriva “Omaggio a David Bowie”: una settimana di iniziative ed eventi dedicati a Bowie che permetterà a tutti i fan italiani di ritrovarsi per rendere il proprio tributo al Duca Bianco.

Si parte con il ritorno al cinema dall’11 al 13 luglio di “David Bowie is”, il documentario sulla mostra evento del Victoria & Albert Museum che rivedremo sul grande schermo. Si prosegue poi il 14 luglio, quando la mostra “David Bowie is” del V&A – nella sola Londra è stata vista da oltre 300.000 visitatori- inaugurerà al MAMbo di Bologna la sua unica tappa italiana e l’ultima tappa europea. Intanto sui social prende il via l’iniziativa #OmaggioABowie che invita tutti i fan del Duca Bianco a raccontare il proprio legame con l’artista attraverso un’immagine o un testo di omaggio. I pensieri più originali saranno pubblicati e condivisi sulle pagine social ufficiali dell’evento.

Sarajevo ha invece deciso di celebrare la rockstar con un enorme murales delle dimensioni di 13 metri per 10,5, ritenuto attualmente il più grande al mondo. Dipinto su un edificio del campus universitario della citta’, ex caserma Maresciallo Tito, è stato inaugurato ieri dall’incaricato d’affari dell’ambasciata britannica Matthew Lawson, alla presenza di circa 300 persone. L’iniziativa si deve a un gruppo di entusiasti e artisti di Sarajevo. Gli schizzi di Enis Cisic sono stati trasformati in murales dal pittore Zoran Herceg, che hanno voluto così rendere omaggio e ricordare l’impegno del musicista e attore britannico, deceduto lo scorso gennaio, durante la guerra in Bosnia (1992-95).

‘Belgrade to Bowie’ e’ invece il titolo di una mostra fotografica inaugurata in questi giorni a Belgrado e dedicata all’attivita’ e al genio musicale del cantante. Nelle sale della Cineteca jugoslava sono in visione foto in larga parte di Brian Rasic, noto fotografo (di origini belgradesi) di star della musica, che per oltre vent’anni ha seguito David Bowie come fotografo ufficiale sia di concerti e venti pubblici sia di tanti momenti della sua vita privata.