Scostumista: Alber Elbaz conferma l’uscita da Lanvin

Pubblicato il 29 ottobre 2015 10.49 | Ultimo aggiornamento: 30 ottobre 2015 10.28

Tags:

di Annapaola Brancia D'Apricena
 
Scostumista: Alber Elbaz conferma l'uscita di Lanvin

ROMA – Scostumista: Elbaz conferma l’uscita da Lanvin. È ufficiale: Alber Elbaz conferma  le voci sulla sua separazione dal marchio Lanvin dopo quattordici anni di direzione artistica. Dal 2001 il designer israeliano ha contribuito a riportare il brand ai fasti dei tempi della sua nascita:

“In base alla decisione degli azionisti di maggioranza sulla mia dipartita da Lanvin, desidero esprimere la mia gratitudine e pensieri affettuosi a tutti coloro che hanno lavorato con me con passione sulla rinascita del marchio Lanvin negli ultimi 14 anni; esprimere il mio affetto a tutti i miei meravigliosi colleghi dell’ atelier Lanvin che hanno arricchito e sostenuto il mio lavoro. Insieme abbiamo incontrato la sfida creativa presentata da Lanvin e abbiamo restaurato il suo splendore, ci siamo ritrovati a lavorare in una delle più ambite etichette della moda e del lusso. Desidero anche esprimere la mia gratitudine più profonda a tutti i clienti e amici, per la stampa francese e internazionale e verso tutti i partner commerciali che hanno collaborato con Lanvin, fornendoci supporto dal 2001. Vorrei che la Maison Lanvin abbia il futuro che merita tra le migliori marche di lusso francese, e spero che trovi la visione di business di cui ha bisogno e che s’ impegni nella strada giusta da seguire.”

Elbaz, che è nato a Casablanca, in Marocco, ha iniziato la sua carriera lavorando in un piccolo negozio di sartoria nel Garment District di New York. Trasferitosi a Israele ha studiato al Shenkar College of Engineering and Design, a seguito di una iscrizione obbligatoria di tre anni nelle Forze di Difesa israeliane, prima di trasferirsi a New York nel 1984.

E ‘stato assistente di  Geoffrey Beene fino al 1996, accreditandogli il merito di avergli fornito  una formazione approfondita del design della moda, per poi prendere il timone di Guy Laroche a Parigi. Dopo poco più di un anno a Guy Laroche, diventa direttore creativo per la linea ready-to-wear di abbigliamento femminile di Yves Saint Laurent ‘s’ Rive Gauche ‘quando, dopo tre stagioni, è stato sostituito da Tom Ford a seguito dell’acquisizione  dell’etichetta al Gucci Group. Prima di entrare in Lanvin nel 2001, Albez ha lavorato per una sola stagione al marchio, all’epoca ancora italaino, Krizia.

La separazione di Elbaz con Lanvin si è avuta in seguito ad un disaccordo con la proprietaria del marchio Shaw-Lan Wang. Il fatturato di Lanvin per il 2014 è stato stimato intorno ai 250 milioni di euro, ma la crescita una volta-rapida del marchio ha subito un rallentamento ed è opinione diffusa che il marchio abbia bisogno di un ulteriore sostegno.

L’uscita di Alber Elbaz da Lanvin lo mette in pole position tra i probabili successori di Raf Simons da Dior.

In realtà, già all’epoca dell’uscita di Galliano si era parlato di una molto probabile candidatura di Elbaz per Dior, ma l’accordo non fu raggiunto forse anche a causa del 10% di azioni Lanvin che lo stilista possiede.

Ricorderò della sua bellissima ultima collezione disegnata per la primavera/estate 2016 i preziosi abiti ispirati al red carpet, ma soprattutto dei settanta outfits che hanno sfilato, imprimerò bene nella mia memoria le prime uscite, gli abiti da tutti i giorni, quelli con cui vai a lavorare, le giacche nere, le camicie bianche, i tagli sartoriali perfetti.

Non ci mancherà Alber Elbaz per il semplice fatto che lo ritroveremo a breve alla guida di un’altra importante Maison.

Immagine 1 di 5
  • Scostumista: Alber Elbaz conferma l'uscita di Lanvin
Immagine 1 di 5