Foto sui Social? Con il filtro è meglio, piacciono di più. Ecco perché

Pubblicato il 25 maggio 2015 13.19 | Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2015 13.19

Tags: ,

di Redazione LadyBlitz
 

R OMA – Le foto sui Social? Si preferiscono con i filtri. Secondo uno studio realizzato da alcuni ricercatori di Yahoo Labs e del Georgia Institute of Technology, i filtri per le foto sono sempre più popolari ed utilizzati e le foto in cui sono utilizzati vengono visualizzate il 21% in più rispetto al corrispettivo file originale e non modificato. Gli scienziati hanno consultato 7,6 milioni di fotografie su Flickr e sono arrivati alla conclusione che non solo hanno più probabilità di essere viste, ma addirittura il 45% in più di essere anche commentate.

Come mai i filtri aumentano così tanto le visualizzazioni? Il motivo è piuttosto semplice: con i filtri la foto risulta visivamente più attraente in quanto si possono creare effetti diversi di colore o luminosità, correggere particolari aspetti e modificare lo stile.

Ai filtri – secondo gli autori della ricerca “Why We Filter Our Photos and How It Impacts Engagement”, che sarà presentata alla IX edizione della International Conference on Web e Social Media (26-29 maggio – Oxford) – bisogna dare importanza perché sono in grado di influenzare in modo significativo il comportamento di un utente davanti ad una foto.

A questo punto sorge spontanea una domanda: i filtri sono tutti uguali? Secondo la ricerca no: i filtri che “funzionano” meglio sono quelli che rendono l’immagine più calda e più nitida o migliorano l’esposizione. Al contrario hanno minore impatto i colori freddi e la saturazione.

D’altra parte, emerge una differenza nell’uso dei filtri da parte dei creatori di contenuti. Gli appassionati con conoscenze più avanzate tendono a utilizzarli per correggere gli errori, mettere in evidenza certi oggetti o migliorare esteticamente una foto, mentre i fotografi occasionali vogliono personalizzare l’immagine, spesso preferendo l’effetto vintage.