Pamela Prati a Ilary Blasi: “Combatto contro un mostro”

Pubblicato il 11 ottobre 2016 12.02 | Ultimo aggiornamento: 11 ottobre 2016 13.50

Tags: , ,

 
pamela-prati

R OMA – Prima l’uscita da diva: “Chiamatemi un taxi”, poi l’emozione in studio. Pamela Prati ha concluso la sua esperienza al GF Vip con la squalifica: troppe infrazioni al regolamento, l’ultima la tentata evasione. Pamela non ha mai accettato le regole del gioco e ha avuto una convivenza difficile con gli altri concorrenti. In più, soffre di claustrofobia. In studio alla Blasi ha detto:

“Ho voluto combattere questo mostro che mi soffoca. Io non prendo l’ascensore, non prendo l’aereo. Quella cantina mi soffocava. Il ‘Grande Fratello Vip’ mi lascerà forza. Chi soffre di questa patologia deve combattere, non deve stare a casa ferma. Una volta vince lui e tre volte vinco io. In casa ero spontanea, istintiva, come si fa a frenare l’istinto”.

E’ stato Alfonso Signorini a punzecchiarla di più:

“Nella casa non ho visto la persona che conoscevo da tanto tempo. Ci sarebbe stato un modo più elegante per uscire dal programma. Chi sei per dire: “Chiamatemi un taxi e portatemi le valigie. Ma chi sei? Erano parole vuote? Allora è meglio se stavi zitta”.

Pamela ha replicato: “Sai qual è il tuo ruolo? L’opinionista che dice solo tante caz**te”.

Pamela ha visto il video preparato dalla redazione e che raccoglieva alcune foto del suo passato:

“Quei bambini che avete visto in foto sono i miei fratelli. Sono bambini che sono stati strappati a mia madre per 11 anni. Io ho lavorato tanto tutta la vita per ripagarla del suoi sacrifici. Ho lavorato e sono riuscita a darle tutto, per questo ho vinto io”.