Gianna Nannini racconta i primi amori: “Una ragazza francese..”

Pubblicato il 1 giugno 2016 10.21 | Ultimo aggiornamento: 1 giugno 2016 10.21

Tags:

 

R OMA – Gianna Nannini racconta i suoi primi amori, gli anni ’80, le manifestazioni per i diritti delle donne…La cantante toscana lo fa con un’intervista a Oggi:

“Ho vissuto una crisi terribile – ricorda a proposito del 1983 -, non sapevo più chi ero. Quando mi sono ripresa ero un’altra, una bambina. Non bevevo più nemmeno caffè, solo latte”. Ricorda anche gli esordi artistici: “Erano i tempi delle lotte per i diritti delle donne, c’era tanto da dire… Più autocoscienza che piazza. Ci si riuniva fra amiche, si parlava per ore di sessualità, di dove farsi toccare, di cosa ci sarebbe piaciuto provare”. Per intendersi, erano i tempi in cui la Nannini fingeva di masturbarsi sul palco: “Mio padre scrisse a Mara Maionchi, che mi produceva, e le ingiunse di togliermi il cognome. Per un po’ andai in giro come Patrizia Nanni”.

Gianna infatti ricorda i primi amori. “Il primo bacio a una ragazza francese? No, il primo a un ragazzo spagnolo. Ma poi arrivò anche la francese, mi chiese un bacio e glielo diedi. Com’è baciare una donna? È più etero”, risponde. Infine risponde anche a chi la ha criticata per la gravidanza a 54 anni: “Ma il mio corpo è mio. Sono libera di decidere cosa voglio fare del mio corpo, o no? L’ho fatta, è bellissima, è una gioia. E poi Penelope non è mia figlia, è la figlia. Amata da tutti, libera. E a volte, un po’ comandina… Le piace fare la maestra, vuole dire la sua”, conclude. – See more at: http://www.blitzquotidiano.it/pagina5-gossip/gianna-nannini-primi-baci-uno-spagnolo-una-francese-2474544/#sthash.PHKm7PQu.dpuf