Emma Marrone e Stefano De Martino insieme a un matrimonio! VIDEO

Pubblicato il 13 luglio 2016 10.57 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2016 10.57

Tags: ,

 
Emma Marrone e Stefano De Martino insieme a un matrimonio! VIDEO

R OMA – Emma Marrone e Stefano De Martino insieme a un matrimonio! Su una pagina Instagram dedicata alla cantante e al ballerino è comparso un video che mostra i due ex fidanzati alla stesso ricevimento di nozze (GUARDA IL VIDEO IN FONDO ALLA PAGINA). Difficile se non impossibile individuare di chi fosse la festa, certo è che deve essere di una persona che conosce entrambi. Sia chiaro, questo non significa che i due siano tornati insieme e che tantomeno sia scattata di nuovo la scintilla. D’altra parte i due si sono già trovati a lavorare insieme nel talent Amici.

Quanto ad Emma Marrone, riportiamo di seguito una parte dell’intervista rilasciata A Rolling Stone Italia, in merito al suo passato.

Quando eri una teenager, che tipo di teenager eri? Che facevi?
Ero un po’ ribelle, un po’ diversa dal canone delle ragazzine del tempo in Salento. Il piercing, i tatuaggi, i capelli di mille colori… Poi frequentavo solo musicisti e band con cui suonavo. Gente che era ancora più strana di me. Non andavo in villa, allo struscio. Ero sempre chiusa in una cantina o in un pub, a suonare o a sentire suonare gli altri. Al Sud si nota ancora di più quando sei diverso, nell’accezione positiva. (…)

Una leader: “Boh, sì. Però non facevo la figa. Mi interessava davvero tutto quello che succedeva, mi sembrava che tutto mi riguardasse. Ho sempre avuto una certa sensibilità sociale. Mi caricavo il mondo sulle spalle, come si dice. E stavo lì a cercare soluzioni. Me la cavavo comunque a scuola. Se andavo male in Greco scritto, poi prendevo un bel voto nell’orale. Compensavo. Ero forte a scuola. Ero una ribelle, ma a scuola andavo bene. Una volta la polizia mi arrestò per un picchetto. Avevamo fatto occupazione, ma non era solo colpa mia. La preside mi ha salvato. Certo, entrare al liceo insieme alla polizia… Però ero precisa. Se i miei mi dicevano che a mezzanotte dovevo essere a casa, a mezzanotte meno cinque io ero già letto. Mi metteva ansia mettergli ansia. Quindi sì, ero ribelle, ma precisa”.