Ambra Angiolini-Francesco Renga: si separano. “Abbiamo deciso…”

Pubblicato il 6 novembre 2015 11.35 | Ultimo aggiornamento: 6 novembre 2015 11.35

Tags: ,

di Redazione LadyBlitz
 

R OMA – Ambra Angiolini e Francesco Renga si sono lasciati: è ufficiale. In un’intervista a Io Donna, l’attrice ha parlato a cuore aperto della sua vita sentimentale,  confermando le voci che erano circolate in questo ultimo periodo, ovvero che lei e il marito non facessero più coppia. “Lo abbiamo deciso insieme. Non volevamo che tutto morisse senza che nemmeno ce ne accorgessimo, a forza di fingere che non stesse succedendo niente”, spiega l’ex stella di Non è la Rai, che dal cantante ha avuto due figli: Jolanda (2004) e Leonardo (2006). Con Francesco vi parlate?, chiede la gionalista. Lei risponde: “Certo, ma non sappiamo cosa dire. Da dentro, mi sembra di vedere Il segreto, la telenovela latinoamericana. Lui è Gonzalo e io sono Maria. “Guardalo”, dico a Francesco. “Almeno scopri come va a finire””. Quanto alle foto che la scorsa estate immortalavano Renga con un’altra donna, Ambra spiega:

“Io so quello che sanno tutti gli altri, niente di più. e c’è un risvolto paradossale, persino comico. Chi vive le vicende basandosi sui giornali, dall’esterno, sa già tutto mentre io non so niente: ha già fatto il processo e deciso chi è il colpevole, ha già pianto e affidato i figli. In realtà, è assurdo scavare nell’impossibile da sapere, come fanno i giornali. Una cosa è certa: non mi sentirete mai recriminare con frasi tipo “Per lui ho fatto qualsiasi cosa”. Sincerità vuole che dopo aver affermato di aver fatto tutto per qualcun altro, ci si chieda: ma l’ho fatto per me o per lui?”.

Poi ancora: “Le foto innescano un meccanismo di occhiate, imbarazzi, frasi inespresse. Hanno tutti la sensazione di doverti dire qualcosa, e non sanno cosa. È la parte più comica ma anche la più drammatica. Per fortuna io e i miei figli viviamo in un contesto molto umano, dove io non sono “quella delle copertine” e dove esistono rispetto, buon gusto, dignità. E i bambini vengono lasciati in pace”.