Twilight, tornano i vampiri: ma stavolta…

Pubblicato il 13 gennaio 2016 15.15 | Ultimo aggiornamento: 13 gennaio 2016 15.15

Tags:

 

N EW YORK – Twilight dieci anni dopo torna con un vampiro al femminile e un finale a sorpresa. Il fenomeno editoriale che ha fatto sognare 155 milioni di lettori nel mondo, di cui 5 milioni in Italia, vede ribaltati i ruoli di Bella ed Edward, la ragazza qualunque e il vampiro, protagonisti di un appassionante storia d’amore. Ad avere poteri vampireschi questa volta è una ragazza, Edythe, che conquista il cuore di un giovane alto e dinoccolato, Beaufort, chiamato Beau.

Stephenie Meyer si diverte insomma a giocare con la sua saga – da cui sono stati tratti cinque fortunati film che hanno lanciato Robert Pattinson e Kristen Stewart – e festeggia il decennale con un’edizione speciale in formato a due facce: da una parte la riproposizione di ‘Twilight’, uscito in Italia nel 2006, e dall’altra, a rovescio, il nuovo romanzo ‘Life and Death’ in cui reinventa il suo bestseller. In tutto 860 pagine, pubblicate in Italia da Fazi editore nella collana Lainya, per cui esce domani al prezzo contenuto di 15 euro, con una prefazione inedita dell’autrice sia per il romanzo originale sia per la riscrittura, che ha anche una postfazione. “Mi sono davvero divertita a scrivere questa nuova versione. Provo per Beau ed Edythe un amore che non immaginavo possibile e la loro storia ha reso il mondo di Forks di nuovo giovane e fresco ai miei occhi.

Spero sia lo stesso per voi. Se ne trarrete anche solo un decimo del piacere che ne ho ricavato io, ne sarà valsa la pena” dice la Meyer, 42 anni, che vive in Arizona con il marito e i tre figli a cui è dedicato ‘Life and Death’ che in America ha venduto un milione di copie in poche settimane, anche se l’edizione è sembrata ad alcuni un’operazione commerciale. Ma sia quel che sia, per l’autrice è stato un modo per mettere alla prova la sua teoria: “Ho sempre sostenuto – spiega nella prefazione – che non sarebbe stato diverso se l’essere umano in questione fosse stato un maschio, e il vampiro una femmina. Insomma la storia sarebbe stata la stessa. Al di là di qualsiasi differenza di sesso, o di razza, Twilight rimane una storia sulla magia e la febbrile ossessione che ci coglie quando viviamo il nostro primo amore”.

E così accade in ‘Life and Death’ che è, nelle parole dell’autrice, un ‘Twilight reimagined’, dove tutti i personaggi cambiano sesso tranne i genitori Charlie e Renée. Le atmosfere sono le stesse nel piccolo piovoso mondo di Forks dove arriva Beau dall’Arizona. Così il romanzo re-immaginato ricalca molti passaggi di quello del 2006, come nel caso della maglietta preferita indossata durante il viaggio verso la cittadina dello Stato di Washington: per Beau è quella dei Monty Python con la palma e le rondini, mentre per Bella era una camicia senza maniche, di sangallo bianco. Edythe Cullen, la ragazza dai capelli ramati e gli occhi neri, appare perfetta e inquietante a Beau, la prima volta che il ragazzo la vede.

“Il suo viso era di una perfezione assurda, senza neanche un minimo difetto che la facesse sembrare umana, quando mi fulminò con uno sguardo affilato, carico di odio. Per un istante – dice il ragazzo – provai un brivido di vero terrore, e mi venne la pelle d’oca”. La parte più consistente dei cambiamenti non è dovuta, come spiega l’autrice, “al fatto che Beau è un maschio (5%), o che ha un carattere diverso da Bella (5%), è un po’ ossessivo-compulsivo. Il 70% dipende dal fatto che tutto questo mi ha permesso di fare un nuovo editing del libro: ho potuto cambiare ogni singola parola di cui a dieci anni di distanza non ero più soddisfatta, ed è stato meraviglioso”.

Per i fan la storia non è del tutto nuova ma ha una variazione di punto di vista che non può non incuriosire e per chi scopre ora Twilight è un modo perlomeno insolito di individuare un nuovo mondo entrando in due prospettive, una capovolta. E non manca per tutti il colpo di scena finale, con una conclusione completamente nuova.