Provare giocattoli osé per mestiere: la storia di Paige

Pubblicato il 1 settembre 2016 17.15 | Ultimo aggiornamento: 1 settembre 2016 17.30

Tags:

 

R OMA – Provare giocattoli osé per mestiere: la storia di Paige Gregory. Australiana, 22 anni, laureata in business e management, Paige non avrebbe mai immaginato di arrivare a mantenersi facendo questo tipo di lavoro, decisamente fuori dalla norma. Il suo compito è quello di testare la validità di oggetti creati per procurare piacere alle donne. Al di là di quelli che possono essere i pregiudizi verso questo tipo di mestiere, la giovane è chiamata a svolgerlo con il massimo della serietà.

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, tra le qualità per lei più importanti il fatto che l’oggetto sia “discreto e impermeabile”. Due aspetti differenti che fanno riferimento a diverse problematiche. La prima è quella di non far sapere mai agli altri, familiari inclusi, di possedere questo tipo di oggetto, la seconda è quella di evitare di ritrovarsi bagnate per via del troppo piacere perché difficilmente chi lo usa potrebbe nascondere.

Tornando a Paige, la 22enne assicura di avere anche l’appoggio dei suoi genitori per quel che riguarda la strada intrapresa. Insomma, non ha incontrato ostacoli alla sua carriera. Quanto all’oggetto che le ha provocato più imbarazzo, specifica che si tratta di un dildo indirizzato al pubblico maschile, che mentre vibra fa una mossa che ricorda il twerking, ballo sensuale e allo stesso tempo provocante, molto in voga tra i giovani. Come darle torto?