Donne sempre più aggressive. Colpa dell’emancipazione?

Pubblicato il 15 settembre 2016 15.17 | Ultimo aggiornamento: 15 settembre 2016 15.17

Tags:

 

R OMA – Le donne moderne ed emancipate sono diventate più aggressive rispetto alle loro antenate? Se lo chiede il tabloid britannico Daily Mail, che parla di “lato oscuro della parità di genere”. A sostegno di questa tesi il sito offre la testimonianza di una serie di donne che confermano di aver detto addio alla loro dolcezza nel rapportarsi con gli altri all’interno della società. Ma è davvero così? Supportare questa idea significherebbe riconoscere che le donne non sono state capaci di gestire i loro diritti e doveri e che siano state destabilizzate da questa situazione. Indubbiamente  non è facile coniugare lavoro e famiglia. Ma questo non significa che bisogna scaricare sugli altri gli effetti della propria fatica. Inoltre, la storia ci insegna che l’aggressività non è certo caratteristica dell’età contemporanea. Basti pensare alle Amazzoni, popolo di donne guerriere della mitologia greca. Segno che anche allora come oggi il problema (se così si può chiamare) sussisteva.

Qualche anno fa uno studio pubblicato sulla rivista ‘Philosophical Transactions of the Royal Society B’ ha parlato di un nuovo tipo di aggressività femminile che si sarebbe sviluppata nelle donne moderne: l’essere ‘cattive’ l’una contro l’altra. “Sono sempre piu’ numerose le prove di una competizione femminile – hanno spiegato gli autori della ricerca – Il sesso femminile compete per le risorse necessarie a sopravvivere e riprodursi, e per il compagno preferito. Anche se l’aggressivita’ femminile assume forme diverse, in molte circostanze sono favorite le strategie competitive a basso rischio”. Gli studiosi hanno parlato di ”coalizioni o alleanze che possono ridurre il rischio di ritorsioni”: una teoria che spiegherebbe perche’ gruppi di donne si coalizzino gli uni contro gli altri. ”Mentre la meschinita’ e cattiveria sono tradizionalmente viste come armi femminili – ha spiegato uno dei ricercatori – in realta’ possono essere allo stesso modo usate anche dagli uomini. Virtualmente non ci sono differenze di sesso nell’aggressivita’ indiretta. Dal momento in cui si diventa adulti, soprattutto nelle situazioni di lavoro, gli uomini infatti vi ricorrono ugualmente”.