Book and Bed, ostello-libreria per chi non può fare a meno dei libri anche in vacanza

Pubblicato il 10 agosto 2015 09.25 | Ultimo aggiornamento: 8 agosto 2015 00.23

Tags: , , ,

di redazione LadyBlitz
 
Book and Bed, ostello-libreria per chi non può fare a meno dei libri anche in vacanza

T OKYO – Se siete tra quegli irriducibili che proprio non ce la fanno ad addormentarsi senza prima essersi immersi in una gratificante lettura, allora correte a prenotare le vacanze in un Book and Bed. Così si chiama l’ultima trovata giapponese: un ostello-libreria pensato per accompagnare i turisti bibliofili tra le braccia di Morfeo proprio come amano fare. Immersi in un mare di libri. Il primo Book and Bed aprirà a settembre a Tokyo, precisamente a Ikebukuro, distretto commerciale che si trova nel sobborgo di Toshima.

Di giorno l’ostello lascerà le porte aperte ai visitatori che desiderano consultare e acquistare libri proprio come in una normale libreria. Ma allo scoccare della mezzanotte, le luci cominceranno ad abbassarsi e gli ospiti della struttura potranno infilarsi tra le lenzuola delle apposite cuccette incastonate tra gli scaffali. Ognuno col suo libro scelto tra la miriade di volumi in esposizione.

Certo la privacy non è proprio il fiore all’occhiello della struttura, ma del resto per i frequentatori di ostelli questo non è mai stato un problema. E poi vuoi mettere il fascino di poter dormire sotto un cielo di libri?

Gli spazi del Book and Store sono stati progettati da Suppose Design Office, mentre le collezioni di libri in esposizione sono state curate dall’editore Shibuya Publishing & Booksellers (SBPS), già noto per le sue strategie non convenzionali che puntano a valorizzare l’esperienza molto più del prodotto in sé. I libri SBPS, per dirne una, sono acquistabili direttamente nella casa editrice, per consentire ai lettori di apprezzare anche tutto il lavoro svolto dietro le quinte.

L’assortimento scelto per il Book and Store, allo stesso modo, non seguirà criteri convenzionali: pochi bestseller e trend del momento, molti classici della letteratura. Non resta che augurarvi una riposante “book night”.