Tortino Tricolore di Riso e Pomodoro

Pubblicato il 19 agosto 2016 06.30 | Ultimo aggiornamento: 19 agosto 2016 02.13

Tags: , , , ,

 
Tortino Tricolore di Riso e Pomodoro

R oma – Tortino Tricolore di Riso e Pomodoro.

La food blogger Federica Gianeli ci propone una sua nuova ricetta ispirata alle olimpiadi in corso… Il Tortino Tricolore di Riso e Pomodoro.

Ebbene sì, lo confesso: sono una sportiva inguaribile! E per me le Olimpiadi sono il torneo più bello e significativo di sempre, ed è proprio pensando ai nostri atleti impegnati nelle Olimpiadi di  Rio2016 che ho e creato questo tortino tricolore di riso e pomodoro composto da ottimo riso, legumi sostanziosi e una golosa coulis di pomodoro.

Si prepara con estrema facilità, cucinarlo è facile e divertente ed è perfetto da offrire agli amici, quando ci sono le gare, come fresca alternativa alla solita insalata di riso e come buon auspicio per gare spettacolari… Vedrete i vostri ospiti rimarranno stupiti e deliziati!

E poi via, tutti a fare il tifo per i nostri ragazzi…

Tempo di realizzazione.
30 minuti + 2 ore di riposo.

Difficoltà.
Facile.

Ingredienti per 3 tortini 7×7 cm.
200 g – riso tipo Basmati.
2 – rametti rosmarino.
100 g – fave lesse.
10 – foglie menta.
10 – foglie basilico.
3 mazzetti – prezzemolo.
60 g – formaggio spalmabile.
2 cucchiai – latte.
210 g – concentrato di pomodoro.
210 g – polpa di pomodoro-
1 pizzico – zucchero di canna integrale.
1,5 g – agar agar in polvere.
5 cucchiai – olio e.v.o.
q.b. – sale / pepe nero.
3 – pomodorini pachino
3 – ciuffetti di basilico.
20 g – pecorino stagionato.
Procedimento.

Per il tortino.
Iniziamo portando a bollore abbondante acqua salata in cui avremo immerso 2 rametti di rosmarino. Versiamo il riso nell’acqua bollente, aggiungiamo mezzo cucchiaio di olio e lasciamo cuocere a fuoco medio con coperchio per 12′ dalla ripresa del bollore. Trascorso il tempo, scoliamolo il riso e tuffiamolo in una bacinella con acqua ghiacciata per fermarne la cottura. Lasciamo raffreddare, eliminiamo l’acqua e facciamolo scolare bene. Dividiamo il riso in due ciotole.

Per la coulis di pomodoro.
In una pentola antiaderente versiamo il concentrato e la polpa di pomodoro, frulliamo per alcuni minuti con un frullatore ad immersione così da rendere il composto cremoso e facciamo cuocere a fuoco basso.

Quando la purea sarà bollente versiamo la polvere di agar agar amalgamandola bene al pomodoro. Mescoliamo per 3 minuti, togliamo dal fuoco, aggiungiamo un pizzico di zucchero di canna, aggiustiamo di sale e lasciamo raffreddare mescolando di tanto in tanto.

La crema si solidificherà man mano che si raffredderà.

Nel bicchiere del frullatore uniamo le fave scolate alle erbe tritate, 4 cucchiai di olio e.v.o. e due cucchiai di acqua calda.

Frulliamo fino ad ottenere una crema non troppo solida, eventualmente aggiungiamo altra acqua. Saliamo e pepiamo a piacere.

Laviamo il bicchiere e versiamoci il formaggio spalmabile, 2 cucchiai di latte, sale e il restante mezzo cucchiaio di olio e frulliamo fino ad ottenere una crema.

Condiamo metà del riso con la crema di fave e l’altra metà con la crema di formaggio.

Tagliamo il pecorino a fette spesse e ricaviamo un cuore con lì apposito stampino oppure dei piccoli quadratini.

Impiattiamo i nostri tortini utilizzando 3 coppapasta quadrati con lato 7 x 7 cm:

per ogni tortino pesiamo 90 grammi di riso verde, compattiamolo bene aiutandoci con un pestello o con l’apposito attrezzo.

Aggiungiamo 90 gr di riso bianco e compattiamo anche questo. Versiamo poi la cucchiaiate la coulisse di pomodoro che avrà assunto la consistenza di un budino. Livelliamola bene con un cucchiaio o una spatola.

Ripetiamo l’operazione per gli altri tortini e riponiamo in frigorifero a rassodare per circa 2 ore.

Prima di portare in tavola guarniamo il piatto con un ciuffo di basilico fresco, un pomodorino e il pecorino stagionato.

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook “Quelli che non solo dolci”

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Federica Gianelli.

Il filo rosso che unisce le mie ricette sono gli ingredienti di stagione cucinati con tanta passione e pochi grassi. Perchè per soddisfare il palato non servono troppe calorie: basta un pizzico di fantasia…e monelleria tra i fornelli.
Mi sono affacciata a questo mondo un po’ per caso…..e moltissimo per passione, la passione e il rispetto che da sempre nutro di fronte al cibo, agli ingredienti e al loro modo di accostarli ed utilizzarli in cucina. Passione e rispetto che contraddistinguono ogni mio pensiero ed esperimento relativo all’universo “food”!

Potete trovare Federica nel suo Blog PapillaMonella

Altre ricette di Federica su Ladyblitz.

Involtini di Tacchino agli Asparagi
Gazpacho Verde con Soia e Coriandolo

Federica Gianelli

Federica Gianelli

.

Immagine 1 di 2
  • Pensando ai nostri atleti impegnati nelle Olimpiadi di Rio2016 ho creato questo tortino tricolore di riso e pomodoro composto da ottimo riso, legumi sostanziosi e una golosa coulis di pomodoro.

Immagine 1 di 2

.

Link a Lady Kitchen