Ricetta senza glutine: Rotolo Salato

Pubblicato il 23 ottobre 2015 05.00 | Ultimo aggiornamento: 4 gennaio 2016 02.00

Tags:

 
Ricetta senza glutine: Rotolo Salato

R oma – Ricetta senza glutine: Rotolo salato

Oggi con il gruppo Facebook “Quelli che non solo dolci” proponiamo una ricetta gluten free, il Rotolo Salato della food blogger Katiuscia Niutta di “Celiachia e Fantasia”.

Ottimo e di grande effetto come antipasto, come secondo, oppure per un party. Il ripieno può essere fatto a proprio gusto e fantasia ma, ricordatevi di decorare l’esterno con ciò che avete usato all’interno.

Tempo di realizzazione:     40 minuti.
Grado di difficoltà:              Facile.

Ingredienti per il rotolo (16 fettine da 2 cm).
5 uova.
100 g di fecola di patate.
un pizzico di zucchero semolato.
q.b. di sale.

Ingredienti per il ripieno.
130 g di ricotta.
130 g di formaggio cremoso tipo philadelphia.
50 g di rughetta.
80 g di salmone affumicato.

Ingredienti per la decorazione.
q.b. di formaggio philadelphia.
q.b. di ricotta di pecora.
q.b. di salmone affumicato.
q.b. di rughetta-

Procedimento.
Dividere gli albumi dai tuorli.
In una ciotola, con le fruste o nella planetaria, montare a neve gli albumi con il sale.
In un’altra ciotola, montare i tuorli con un pizzico di zucchero fino a rendere l’impasto bianco e cremoso, a questo punto aggiungere la farina ed amalgamare bene.
Adesso con una spatola aggiungere gli albumi a neve mescolando dal basso verso l’alto.
Versare l’impasto su una teglia 28×35 cm ricoperta da carta da forno.

Infornare in forno preriscaldato a 180°C per 10 minuti.
Una volta cotto, rovesciare su un panno umido spolverato di zucchero. Togliere la carta da forno e arrotolare su se stesso, aiutandovi con il panno.

In attesa che il rotolo si freddi, preparare l’interno.
In una ciotola amalgamare i due formaggi, aggiungere il salmone e la rughetta tagliati.
Riaprire il rotolo e spalmare il ripieno e arrotolare nuovamente.
Coprire la superficie con uno strato sottile di ricotta.
In una sac a poche mettere la philadelphia e fare dei ciuffetti.
Decorare a piacere.

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

Chi è Katiuscia Niutta.

Ho scoperto la celiachia circa 4 anni fa e, all’inizio, come penso sia successo a tutti, mi sono sentita un po’ disorientata. Poi, grazie anche alla mia testardaggine, ho cominciato a sperimentare in cucina, utilizzando prodotti che prima mai avrei pensato di inserire come elementi fissi della mia alimentazione! I risultati soddisfacenti mi hanno stimolato a tal punto da spingermi a ricercare e sperimentare ulteriormente, fino a pensare di poter condividere i miei successi culinari con gli altri. È così che sono diventata blogger…
Quando decido di chiudermi in cucina, per provare a realizzare qualcosa di nuovo, vuol dire che prima ho riflettuto attentamente per un numero di giorni proporzionale alla difficoltà di ciò che intendo realizzare. Se, poi, ciò che ho ottenuto non mi soddisfa, cerco di capire in cosa ho sbagliato: torno in stand by riflessivo per altri giorni, ripenso mentalmente a tutto il procedimento, dopodiché ritento. E così avanti fino a quando non raggiungo il risultato che desidero.
Per mia fortuna posso dire di conoscere bene le varie farine, la loro resa e reazione ed ho una buona competenza nelle tecniche di pasticceria e panificazione. Questo mi è di grande aiuto per capire da dove partire per ottenere il migliore dei risultati.

Ecco altre ricette di Katiuscia qui su Ladyblitz:

Pandoro senza glutine
Casetta di spezie senza glutine
Pandorini ai pomodori senza glutine
Gnocchi di Grano Saraceno senza glutine 

Ricetta senza glutine: Rotolo Salato

Katiuscia Niutta