Gazpacho Verde con Soia e Coriandolo

Pubblicato il 19 luglio 2016 06.30 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2016 01.30

Tags: , , , ,

 
Gazpacho Verde con Soia e Coriandolo

Roma – Gazpacho Verde con Soia e Coriandolo.

La food blogger Federica Gianelli ci spiega come realizzare una delle sue gustose e salutari ricette: il Gazpacho Verde con Soia e Coriandolo.

Il cetriolo, ingrediente base di questa ricetta, contiene vitamina A, B e  C ed è ricco di potassio, ferro, calcio, iodio e manganese. Aiuta  i reni ad eliminare i liquidi e le tossine, migliora l’attività del fegato e del pancreas, la sua polpa è diuretica e disintossicante e gli enzimi che contiene  aiutano l’organismo ad assimilare le proteine mentre purificano e disintossicano l’intestino.

Cosa chiedere di meglio ad un singolo ortaggio? La freschezza del cetriolo, che se privato della buccia è anche altamente digeribile nonostante le credenze comuni, lo rende un ingrediente perfetto per ricette estive come questo gazpacho, dove ho voluto unirlo alla dolcezza della cipolla di Tropea e alle benefiche virtù dello jogurt di soia. Per dare carattere a questa fresca crema ho scelto semi di coriandolo biologici, che hanno esaltato e completato il gusto di tutti gli ingredienti.

Ricetta senza cottura  e pronta in meno di 15 minuti, con questo gazpacho porterai in tavola  un antipasto, oppure un primo piatto a seconda delle dosi che deciderai di servire – fresco e delicato, perfetto per le giornate più calde.


Tempo di realizzazione.
15 minuti+ almeno 2 ore di riposo in frigo.

Difficoltà.
Facile.

Porzioni: 4.

Ingredienti.
850 g – cetrioli freschi.
300 g – cipolla di Tropea.
250 g – yogurt di soia.
1 cucchiaio – coriandolo in semi.
10 – foglie di basilico.
1 cucchiaio – olio e.v.o..
q.b. – sale rosa dell’Himalaya.
q.b. – pepe nero.

Procedimento.
Laviamo bene i cetrioli, spelliamoli aiutandoci con un pelapatate e tagliamoli a fette grossolane.

Aiutandoci con un pestello riduciamo i semi di coriandolo a farina.

Laviamo le foglie di basilico e spezzettiamole con le mani.
Inseriamo i cetrioli nel bicchiere di un frullatore e frulliamoli fino a ridurli in purea.

Tritiamo 2 cucchiai di cipolla di Tropea a dadini non troppo fini e teniamoli da parte per la guarnizione finale, dividiamo in pezzettoni la restante cipolla e uniamola ai cetrioli, frullando nuovamente.

Uniamo lo yogurt di soia e frulliamo ancora un paio di minuti finchè non si sarà ben amalgamato alle verdure.

Aggiungiamo ora il basilico, il coriandolo tritato, il cucchiaio di olio, una abbondante macinata di sale rosa e pepe nero fresco e frulliamo per un’ultima volta.

Trasferiamo il composto in una capiente ciotola, e utilizzando stavolta il frullatore ad immersione riduciamo la purea in crema fine eliminando tutti i grumi rimasti.

Assaggiamo, ed eventualmente aggiustiamo di sale e pepe. Lasciamo riposare in frigorifero, coprendo la ciotola con pellicola trasparente, per almeno 2h.

Estraiamo dal frigo 10′ prima di portare in tavola, porzioniamo in capienti bicchieri o in ciotole individuali e guarniamo con una dadolata di cipolla, qualche fiore di sedano e una macinata di pepe nero.

Può esserti utile sapere che …

Il gazpacho deve riposare in frigorifero  e va servito ben freddo, potrai prepararlo la mattina  e consumarlo la sera senza problemi. Ricorda però di sigillare bene il contenitore con pellicola trasparente e prima di porzionarlo nei piatti di portata mescolalo con cura così che gli ingredienti si leghino nuovamente alla perfezione.

Puoi accompagnare il gazpacho con fette di pane tostato e una dadolata di verdura fredda come zucchine, peperoni dolci, carote ed utilizzarlo come primo piatto oppure come antipasto servendolo in bicchieri monoporzione e guarnendo il bordo con fettine di cetriolo e cipolla di Tropea.

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook “Quelli che non solo dolci”

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Federica Gianelli.

Il filo rosso che unisce le mie ricette sono gli ingredienti di stagione cucinati con tanta passione e pochi grassi. Perchè per soddisfare il palato non servono troppe calorie: basta un pizzico di fantasia…e monelleria tra i fornelli.
Mi sono affacciata a questo mondo un po’ per caso…..e moltissimo per passione, la passione e il rispetto che da sempre nutro di fronte al cibo, agli ingredienti e al loro modo di accostarli ed utilizzarli in cucina. Passione e rispetto che contraddistinguono ogni mio pensiero ed esperimento relativo all’universo “food”!

Potete trovare Federica nel suo Blog PapillaMonella

Altre ricette di Federica su Ladyblitz.

Involtini di Tacchino agli Asparagi

Federica Gianelli

Federica Gianelli

.
Gazpacho Verde con Soia e Coriandolo

 

Link a Lady Kitchen