Frise o Friselle (senza glutine)

Pubblicato il 20 aprile 2017 06.30 | Ultimo aggiornamento: 19 aprile 2017 19.57

Tags: , , ,

 
12924613_1296808467015877_2965869310515212786_n

Roma – Frise o Friselle (senza glutine*).

Michela Nobile ci propone le Friselle nella versione senza glutine.

Le friselle sono delle ciambelle di pane (di vari formati più o meno grandi) che vengono biscottate ed utilizzate al posto del pane, appunto, e che si gustano condite con vari condimenti la più famosa è la versione al pomodoro e origano ma altrettanto gustose sono le friselle condite con dell’ottimo tonno in scatola, rucola, olive acciughe, formaggi saporiti e tanto altro!

Le friselle in Puglia costituiscono un pasto e possono sostituire il pranzo o una cena “leggera”, vengono gustate tutto l’anno anche se sono ottime soprattutto d’estate. Qui vi propongo la mia versione “senza glutine” altrettanto gustose che vi invito a provare!!

Tempi di lavorazione.
1 ora.

Tempi di lievitazione.
3 ore.

Difficoltà.
Facile.

Ingredienti per 5 ciambelle (10 pezzi).
250 g di farina per pane Nutrefree.
50 g di farina di grano saraceno (o di mais tipo fioretto).
200 ml di acqua naturale.
12 g di lievito di birra fresco (il cubetto del supermercato).
1 cucchiaino di sciroppo di riso o mais / miele /zucchero.
1 cucchiaio di olio extra vergine di ottima qualità.
2 cucchiaini rasi di sale.
4 cucchiai di farina di riso + 4 cucchiai di farina di mais miscelate (come farina di supporto).

Procedimento.
Sciogliete bene il lievito con il miele in un po’ di acqua. In un contenitore versate la farina il lievito sciolto e mescolate con una forchetta o cucchiaio.
Quindi cominciate ad impastare versando la restante acqua.
Lavorate l’impasto con le mani che risulterá piuttosto appiccicoso.
Unite la dose di olio ed impastate, per ultimo unite il sale e formate un panetto.
Se l’impasto ė appiccicoso aiutatevi con della farina di supporto miscelando la farina di riso e mais finissima.
Fate lievitare il panetto per circa 2 ore.
Quando l’impasto sarà lievitato formate delle ciambelle (della dimensione che preferite) e mettetele a lievitare su una placca foderata con carta forno.
Io ho realizzato 5 ciambelle di media grandezza.
Fatele lievitare per almeno un’ora ed infornate a 200°C per circa 15/18 minuti (nel mio forno).
Quindi sfornate le friselle non del tutto cotte (lasciatele intiepidire) tagliatele a metà con un coltello seghettato ed infornatele nuovamente con la parte tagliata rivolta verso l’alto a 180°C per 35 minuti circa.
Se necessario abbassate la temperatura e fate ben dorare le friselle.
Sfornate e fate raffreddare le vostre friselle senza glutine.

Gustatele con pomodorini olio origano e sale o con tutto ciò che preferite: olive, acciughe, capperi, carciofini sott’olio…Buon appetito!

* Raccomandazione per il senza glutine:

Si specifica che tutti gli ingredienti utilizzati per questa ricetta devono essere certificati senza glutine.
senza glutine

Affinché un prodotto possa essere considerato senza glutine bisogna inoltre rispettare delle norme igieniche ben precise poiché la contaminazione può avvenire in svariati modi. (in fondo alla ricetta alcuni consigli dettati dall’AIC – Associazione Italiana Celiachia)

Consigli per la preparazione di prodotti senza glutine:

  • una volta aperte le confezioni dei prodotti, riporle in maniera che non si possano contaminare con altri prodotti contenenti glutine (ad esempio riporre la farina sg in contenitori di plastica chiusi)
  • preparare le pietanze su superfici pulite e con pentole, stoviglie e posate pulite (è inutile utilizzare utensili dedicati). Sia il lavaggio a mano che quello in lavastoviglie garantiscono la rimozione dei residui di glutine
  • lavarsi sempre le mani prima di cucinare (che è una buona norma per tutti!) e comunque ogni volta che si siano sporcate con alimenti con glutine (ad esempio: farina)
  • non utilizzare per la cottura di pietanze sg acqua che sia stata precedentemente utilizzata per cuocere pasta o altri alimenti con glutine
  • non friggere in olio precedentemente utilizzato per la frittura di alimenti con glutine
  • utilizzare carta da forno o fogli di alluminio su superfici (ad esempio la piastra o la griglia del forno) che potrebbero essere state contaminate
  • evitare l’inutile utilizzo di spugne dedicate. È, infatti, sufficiente un accurato risciacquo in acqua corrente per allontanare gli eventuali residui alimentari
  • è possibile utilizzare lo stesso forno per la cottura contemporanea di alimenti con glutine e sg, prestando attenzione nel maneggiare le teglie, per evitare di far ricadere residui con glutine negli alimenti sg. Un accorgimento utile e molto semplice può essere quello di far cuocere gli alimenti sg sui ripiani più alti del forno e quelli con glutine su quelli più bassi.
  • Un ulteriore consiglio può essere quello di organizzare la dispensa in modo da tenere i prodotti senza glutine separati dagli altri, per evitare il rischio che, per distrazione, si utilizzi il prodotto sbagliato

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook “Quelli che non solo dolci” 

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Michela Nobile.

Mi chiamo Michela Nobile ho 49 anni e vivo in provincia di Milano. Amo il buon cibo, la buona cucina e adoro cucinare e da quando ho scoperto di essere celiaca ho cominciato a cimentarmi con la cucina senza glutine. Adoro preparare dolci e devo ammettere che anche senza glutine sono una vera golosità.
Potete trovare Michela nel suo blog “La Cucina di Miky”

Ecco altre ricette di Michela presenti su Ladyblitz:

Crostata di Mele e Crema Frangipane senza glutine

Michela Nobile

Michela Nobile

.

Link a Lady Kitchen