Crostata Imperiale alle Nocciole

Pubblicato il 6 marzo 2016 05.00 | Ultimo aggiornamento: 6 marzo 2016 03.18

Tags: ,

 
Crostata Imperiale alle Nocciole

Roma – Crostata Imperiale alle Nocciole.

Crostata Imperiale, una friabile frolla alle nocciole con crema frangipane e una voluttuosa ganache al cioccolato gianduia… Praticamente irresistibile

Ce la propone Rosa Trotta.

Tempo di realizzazione.
2 ore + tempi di riposo.

Stampo 22 cm.

Ingredienti.

frolla alle nocciole.
250 g di farina.
50 g di nocciole tritate finemente.
150 g di burro.
150 g di zucchero.
1 uovo.
1 tuorlo.
1 cucchiaino di estratto di vaniglia.
la punta di un cucchiaino di lievito.

Procedimento.
Impastare tutti gli ingredienti e porre in frigo il panetto per qualche ora.

frangipane alle nocciole.
125 g di burro morbido.
125 g di zucchero.
125 g di uova.
125 g di nocciole tritate a farina.
50 g di farina 00.
50 g di cioccolato gianduia fuso.

Procedimento.
Montare burro e zucchero. Sbattere le uova e unirle a filo alla montata. Inserire le farine (di nocciole e 00) e continuare a montare per ottenere un composto omogeneo. Aggiungere per ultimo il cioccolato fuso e raffreddato, mescolare bene e mettere da parte.

ganache al cioccolato gianduia.
300 g di cioccolato gianduia.
250 ml di panna fresca.
50 g di burro.

Procedimento.
Porre sul fuoco a scaldare panna e burro. Tritare il cioccolato e farlo sciogliere nella panna calda mescolando piano fino ad ottenere un composto liscio e lucido. Dividere la ganache cosi’ ottenuta in due ciotole. Una parte, tenuta a temp. ambiente, servirà per glassare la crostata, l’altra invece, ben fredda di frigo e montata, servirà per la decorazione.

Montaggio.
Rivestire con la frolla uno stampo da 22 cm. alzandosi sulle pareti per 3 cm. Stendere sul fondo della frolla uno strato di marmellata di amarene. Con l’aiuto di un sac a poche, inserire nella crostata la crema frangipane. Livellare bene e porre in forno a 180°C per 30 min.
Far raffreddare molto bene, sformare e mettere su un vassoio.
Colare sulla superficie della torta la parte di ganache tenuta a temp. ambiente e con l’aiuto di una spatola livellarla bene. Inserire la parte di ganache montata in un sac a poche munito di bocchetta a stella e decorare tutto il bordo della crostata facendo delle rosette. A piacere potete posizionare qualche nocciola caramellata sulle rosette di ganache.

Il Sommelier consiglia.

In questo dolce  l’elemento predominante è la nocciola, oltre ai soliti ingredienti tipici dei dolci. La coltivazione di questa pianta  è tipica del Piemonte quindi un vino da dessert che si abbini in maniera eccellente a questo frutto è certamente l’Erbaluce di Caluso Passito, grande ma poco conosciuto vino da dessert piemontese che ben si abbina agli splendidi dolci piemontesi.

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook “Quelli che non solo dolci” e il Sommelier FIS Paolo Carlorecchio (Sommelier del Quirinale dai primi anni 80′ fino al 2010, candidato all’Oscar del Vino nel 2009 come miglior sommelier dell’anno)

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Rosa Trotta.

Mi chiamo Rosa, sono pugliese e amo l’estate, il mare e la cucina. I dolci,in maniera particolare,sono la mia passione. Adoro le cose fatte bene e metto il cuore in tutto ciò che faccio.

Ecco altre ricette di Rosa qui su Ladyblitz.

Nodi di tagliatelle, Girelle e Caramelle.

Crostata Imperiale alle nocciole

Rosa Trotta

Crostata Imperiale alle Nocciole

Facebook-like-button