Cheesecake con Gelèe di Pesca

Pubblicato il 11 agosto 2016 06.30 | Ultimo aggiornamento: 11 agosto 2016 00.53

Tags: , , ,

 
Cheesecake con Gelèe di Pesca

Roma – Cheesecake con Gelèe di Pesca.

Un classico dolce americano ormai sempre più diffuso anche in Italia in tantissime varianti… Oggi vi presentiamo una versione fresca, fruttata ed estiva: la Cheesecake con Gelèe di Pesca, ce la propone Laura Antinolfi.

Tempo di realizzazione.
1 ora e 30 minuti.

Per mangiarla ci vuole.
7 ore e 30 minuti (preferibilmente farla riposare tutta la notte in frigorifero).

Difficoltà.
Media.

Stampo: 26 cm.

Ingredienti ( 8-10 persone ).
500 g di Philadelphia (classico in vaschetta).
200 ml di Panna fresca da montare.
180 g di Biscotti al cioccolato.
100 g di Burro 100 g.
120 g di Zucchero a velo + 1 cucchiaio.
3 fogli di Colla di pesce.
1 Limone.
1 bacca di Vaniglia.
200 g di Lamponi 200.
200 g di Frutti di bosco misti 200.

Gelée di pesca al moscato.
250 g purea di pesca (io ho usato le percoche con il pizzo).
250 g di moscato dolce (io 150g amaretto di saronno).
50 g miele.
18 g colla di pesce (io 12g).

Potete sostituire i frollini al cioccolato con biscotti Digestive o con gli Oro Saiwa (insieme a 50 g in più di burro).

Procedimento.
Fondere il burro, sbriciolare i biscotti e amalgamarli al burro.
Foderare con cartaforno lo stampo a cerniera e versarvi il composto premendo bene sul fondo.
Lasciare un’ora in frigo.
Ammorbidire la gelatina in acqua fredda per 10 minuti.
Preparare la crema sbattendo con un frullatore il Philadelphia assieme a 50 g di zucchero a velo e i semini del baccello di vaniglia fino ad ottenere un composto morbido e liscio.
Scaldare 2 cucchiai di panna e sciogliervi dentro la colla di pesce precedentemente ammorbidita.
Unire il composto di colla di pesce alla crema di Philadelphia, montare la panna con i restanti 70 g di zucchero a velo ed unirla delicatamente al composto.
Versare la crema ottenuta sulla base di biscotti, livellarla bene e mettere la cheesecake nel frigorifero per al meno 4-6 ore (meglio se per tutta la notte).
Preparare la salsa ai lamponi ponendoli in un pentolino a fuoco basso assieme al cucchiaio di zucchero a velo fino a spappolarli, dopo di che passarli al setaccio per ottenere una salsa densa e liscia cheda  conservare frigo.
Sformare il dolce e porlo su di un piatto da portata, guarnirlo con la salsa ai lamponi ed i frutti di bosco.
In mancanza dei frutti di bosco freschi si possono usare quelli surgelati, seguendo il medesimo procedimento.

Gelée di pesca al moscato
Mondare la frutta (servono circa 350 g di frutto intero) e frullarla sino a ridurla in purea.
Scaldare un terzo della purea e sciogliervi all’interno il miele e la gelatina ammollata e strizzata. Quindi unire la restante purea e il vino (o il liquore).
Lasciar raffreddare (ma non troppo) , versare su tutto il dolce la gelée di frutta e lasciar riposare in frigo o in freezer.
Decorare con frutta fresca al momento del servizio. Io ho decorato prima e gelatinato le pesche per non farle annerire.

.

In collaborazione con il Gruppo Facebook “Quelli che non solo dolci” 

Per saperne di più sul gruppo “Quelli che non solo dolci” clicca qui.

Se vuoi diventare anche tu un membro del gruppo clicca qui.

.

Chi è Laura Antinolfi.

Mmi chiamo Laura Antinolfi. Sono napoletana e mamma di due figli oramai grandi. Sono sempre stata appassionata di cucina con una leggera preferenza per i dolci e, nonostante il lavoro ed altri impegni, appena posso confeziono qualcosa per i miei cari; è il mio modo di dire “Ti voglio bene” e mi sento molto gratificata dallo sguardo di un mio caro mentre assaggia ed apprezza un mio piatto. Mi piace sperimentare ricette nuove e mi dedico anche alla preparazione del pane con la pasta madre. La cosa che mi rende orgogliosa è quella di essere riuscita a trasmettere il mio amore per la cucina a mia figlia.

Laura Antinolfi

Laura Antinolfi

.